Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2016

Simo

... Chiudo gli occhi e ti vedo...
... Che piangi disperato di nascosto dietro ad una cappella del cimitero dopo aver seppellito il tuo amico Franco; ... Che stai male, che si vede benissimo che soffri da matti, ma non ti risparmi nei sorrisi, nelle scemenze, nel raccontarti, nel voler esserci a tutti i costi; ... Che mi dici che Donne come la mia Mamma sono uniche;  ... Senza capelli. Ed io che penso "questa volta il Simo non ce la fa..." e nel giro di poco ti rivedo, sul tuo camioncino bianco con le fiancate verdi (con i capelli al loro posto), e mi dico "ma come fai Simo?" hai superato anche questa, sei incredibile; ... Che mi saluti, facendo una faccia buffissima, in qualsiasi posto ti trovassi sia che ti passassi vicino, o a parecchi metri di distanza, in macchina, a piedi, nella nostra via, ma l'importante era farmi capire che mi avevi vista;
... Con l'Angelino del ricovero; ... Quella volta che eri fermo sotto al Comune e non scendevi dal camioncino... Avevi…