Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2017

2017

Immagine
TRE PAROLE CHIAVE:
IMPEGNO Si decisamente questo è stato l'anno dell'impegno. Testa bassa e lavorare duro. Nel lavoro, nel mio impegno in Amministrazione, su me stessa. Ho lavorato veramente duro. Ho sempre creduto fermamente che se ci metti cuore e maroni in qualsiasi cosa, alla fine vieni premiato. E' uno degli insegnamenti più importanti e grandi che mi ha lasciato la pallacanestro. E le soddisfazioni che mi sono tolta quest'anno... Beh, mica male devo dire. Sotto tutti i punti di vista. Fico!
PRESA DI COSCIENZA Presa di coscienza su tante cose: su me stessa e dove volevo andare e cosa volevo per me e la mia serenità. Chi volevo che rimanesse nella mia vita e chi no. Rapporti che mi hanno fatto solo del male e dai quali mi sono definitivamente e finalmente liberata. Rapporti che non sapevo assolutamente come gestire e portare avanti che invece ho affrontato con l'impegno di cui sopra. E i risultati sono arrivati anche li. Belli, dolci, avvolgenti, rassicuranti.
TRAGU…

Santo Stefano 2k17

Immagine
... Ci sono giornate che aspetti per un anno intero. Il Natale con la mia Famigliona (che ovviamente, essendo un pò originali, festeggiamo il giorno dopo) è uno di questi. Con tutte le nostre fragilità, i difetti, le fatiche, gli sbagli - più o meno consapevoli - le menate e tutti gli annessi e connessi che una famiglia numerosa come la nostra inevitabilmente si porta appresso, ogni anno il regalo più bello che la vita mi possa fare è esserci, esserci tutti assieme, è la scorpacciata di affetto, di condivisione, di soldi persi alla tombola, di bomba atomica esplosa in casa dal casino che c'è, di sorrisi e abbracci che fanno tanto bene al cuore. Ed assieme a molte altre cose, questa è sicuramente una delle consuetudini più belle che i nostri genitori ci abbiano lasciati. Grazie. Vi voglio bene! 💗

La ruota delle meraviglie

Immagine
Imperdibile l'appuntamento fisso con il nuovo film del mio adorato Woody. Com'è? Dunque: la trama diciamo che non è delle più complesse ed articolate che abbia mai visto... Ma d'altra parte i suoi film non sono quasi mai stati basati esclusivamente su di essa; piuttosto sulla genialità e profondità dei dialoghi tra i vari protagonisti. Ed in questo film c'è tutto questo con in un più una Kate Winslet fantastica, se non meritevole dell'Oscar almeno di una nomination. Senza dubbio.  Trovo poi che le ultime pellicole di Woody siano più delle opere d'arte che dei film veri e propri. Impacchettate con il fiocco della festa e regalate affinchè siano un piacere per la vista e per il cuore, senza troppe pretese. Mi ha colpita moltissimo la luce, che cambia di intensità a seconda del luogo e delle emozioni ed ovviamente la colonna sonora, ormai inconfondibile. Un film che qualche fitta al cuore te la fa arrivare, per questa ricerca di un pò di luce, di un pò di felicità, …

Sorrido...

[on the air: oh Vita! - jova]


... Sorrido perchè il buon Google, non so in base a quale strano magheggio, quando vi si cerca il blob ti ripropone due post a caso ed ogni volta diversi. Prima mi è capitato il riassunto dell'anno 2008 nel quale esordivo con un sobrio "2008: Anno di.... (merda. vabbhè. ma quello si sa.)" [http://lachiara1974.blogspot.it/2008/]
Si certo.
Perchè non potevo manco immaginare le perle che il destino aveva in serbo per gli anni successivi... Sorrido perchè i problemi di allora erano il pirlone che mi dava del coniglio sul forum del basket, l'eletto del momento che mi ha tormentata per mesi per riuscire a mettersi con me con il quale alla fine giocavo a carte con un mazzo da 40 solo di due di picche, il furto dell'Ipod (madremia quanto mi era girato il culo quella volta)...

Insomma mi ciuccierei le dita, rispetto al delirio di questi ultimi anni...
PERO' 
Siccome detesto le persone che si lamentano, la smetto subito. Ma vado avanti a sorrider…

Mistero

Le ragazze sono come le mele sugli alberi Saffo
Le ragazze sono come le mele sugli alberi. Le migliori sono sulla cima dell’albero.
Gli uomini non vogliono arrivare alle migliori, perché hanno paura di cadere e ferirsi.
In cambio, prendono le mele marce che sono cadute a terra, e che, pur non essendo così buone, sono facili da raggiungere.
Perciò le mele che stanno sulla cima dell’albero, pensano che qualcosa non vada in loro, mentre in realtà “Esse sono grandiose”. 
Semplicemente devono essere pazienti e aspettare che l’uomo giusto arrivi, colui che sia cosi coraggioso da arrampicarsi fino alla cima dell’albero per esse.
Non dobbiamo cadere per essere raggiunte, chi avrà bisogno di noi e ci ama farà di tutto per raggiungerci.
La donna uscì dalla costola dell’uomo, non dai piedi per essere calpestata, né dalla testa per essere superiore.
Ma dal lato per essere uguale, sotto il braccio per essere protetta e accanto al cuore per essere amata.
💚