Post

Visualizzazione dei post da febbraio 13, 2018

19 anni

Immagine
Ci ho messo diciannove anni.
Diciannove anni di gavetta, di rospi giganti ingoiati, di lavoro duro, serio, di teste piegate, di pettinate più o meno meritate, di grande impegno in alcuni momenti provocato da chi fortunatamente ha creduto in me e nelle mie capacità molto più di quanto l'abbia fatto io stessa.
Quando vinsi il mio primo concorso a tempo indeterminato non avevo molte ambizioni; mi bastava la consapevolezza di avere conquistato un posto di lavoro che allora come al giorno d'oggi ritengo privilegiato, per la sicurezza che regala ed offre pur con tutti i pro e contro.
Ad un certo punto sono stata presa per il coppino come mamma gatta fa con i propri cuccioli - oddio... diciamo che la metafora rende, ma il percorso non è stato altrettanto tenero... anzi - e scaraventata - ecco si, questo già rende più l'idea - nella mischia.
E' una grande soddisfazione. Ma proprio grande. E' merito di quella santa Donna che nonostante la prova orale oscena ha saputo guardare o…