Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2010

La sfiga mi perseguita

[on the air: Dove te vett o Mariettina - coro 7 laghi]


GIA' mi scoccia essere l'unica del mio ufficio che si spara a nastro corsi, conferenze, riunioni ecc ecc... GIA' mi vien lo scazzo a pensare che non ci saranno i miei soci (e paolino soprattutto) coi quali far casino per tutta la durata del corso... GIA'  c'ho l'ansia, da brava ragazza di paese, che domani partirà all'alba per raggiungere la metropoli... GIA'  andare a milano alla mattina presto è un delirio coi mezzi. con la macchina, parliamone. GIA'  dovrò accendere un cero alla madonna del cerchione di ritrovare la rossa al mio ritorno... GIA'  partecipare ad un corso il cui titolo è semi-incomprensibile è fastidioso di suo (perequazione, compensazione e incentivazione urbanistica in Lombardia... SCUSI???) ... GIA'  per me che sono abituata a bere il caffè della maghetti svaccata sulle sedie raccontando le peggio cagate col mio socio fabione, domani mi aspetta un welcome coffee e la colazione di l…

Benvenuta!!!!!

Immagine
[on the air: video killed the radio stars - the buggles]





ECCOLA QUI!
Ieri, alla faccia di chi sta facendo di tutto per rendermi infelice, per mettermi i bastoni tra le ruote e che gode nel farmi stare di merda, (e anche di chi legge questo blogghi per spettegolare e dire stronzate), mi sono fatta questo regalino. Un fantastico televisore LED 41" tutto per me! Mal che vada, ho pensato, il televisore me lo potrò portare appresso ovunque! Che poi, sono veramente troppo idiota; se c'è una cosa cui non so resistere sono gli oggetti nuovi od i regali. Tipo per me arrivare al 25 dicembre senza aprire i regali di Natale è praticamente cosa impossibile. Ieri, per esempio, mi sono arrivati due oggetti che ho comprato su ebay e, come al solito, non ho assolutamente resistito e li ho dovuti usare immediatamente. Ad un certo punto mi sono accorta di girar per casa con la felpa e la borsa a tracolla (nuovi, entrambi col cartellino ancora attaccato). Pronto?! E col televisore uguale. No, nel se…

Punto

Riflessione

[on the air: L'inno del corpo sciolto - r. benigni]


Da giovedì sera c'è una novità:  ho scoperto che i funghi ed il mio intestino non sono decisamente amici. A parte i dolori tipo parto, a parte che sono scappata dall'ufficio e che mai come in quei 10 minuti la strada verso casa mi è sembrata lunga, considerando che in undici anni di onorato servizio i caramba non mi hanno mai palettata tranne ieri in cui sudavo freddo e lo stronzo mi baciava la mutanda ed avevo urgentissimamente necessità di avere un bagno a disposizione, (alla fine gli ho dovuto cortesemente chiedere di lasciarmi andare... che figura di merda, appunto!) c'è da dire una cosa: quando hai la sciolta ti rendi conto che è davvero incredibile la quantità di merda di riserva che ci portiamo appresso! vabbhè che in 10 metri di spazio ce n'è parecchio... bisognerebbe però poterla usare quando serve! chessò: per scrivere un numero di telefono sul muro se non hai una penna a disposizione oppure per spalmarla in facci…

Era mio padre

SETTEMBRE 1943 – SETTEMBRE 2001: “RICORDI E RICORRENZE”
         Ricorre in questi giorni un anniversario che è per me, e credo anche per molti dei miei paesani, (alcuni dei quali non ci sono più), di un episodio ancora vivo, direi quasi indelebile nel mio ricordo.          Fine luglio 1943: lavoravo a Varese alle dipendenze della ditta “Burrificio Prealpi”; ricordo che spedivamo via ferrovia ceste di burro confezionato fino a Firenze. La materia prima, oltre la poca nostrana, la si andava a prendere a Soresina, a Casalbuttano (Crema), mentre tempo prima arrivava dall’Olanda e dalla Nuova Zelanda.          Un mattino di fine luglio mi recai in bicicletta come ogni giorno sul luogo di lavoro in Via Robbioni, davanti al municipio di Varese: all’inizio del turno lavorativo qualcuno irruppe nel piccolo opificio (circa quindici persone tra operai, donne un impiegato e due autisti) gridando:”Mussolini è caduto! Il fascismo è finito!”. Immediatamente mollammo tutto ed uscimmo in strada: alcuni …

Senza parole

Immagine

ALEX MON AMOUR

QUESTO SI, CHE E' UN CAMPIONE VERO! GRAZIE ALE!

Nonna Carla

La Nonna Carla è la nonna universale, come io sono la zia di tutti quanti. Le voglio un bene davvero grande e lei, per la mia mamma me ed i miei fratelli (cicciuzzo soprattutto) ha sempre avuto una venerazione speciale. La Carla è una donna di altri tempi, con una vita molto simile a quella della Rosetta. Purtroppo anche lei ha dovuto subire il castigo della perdita di un figlio (e nemmeno una volta sola) e mi sono sempre chiesta da dove le arrivasse la forza di andare avanti comunque, fiera e orgogliosa come solo le Donne con la D maiuscola sanno fare. Che grande persona la Nonna Carla. Non ci vediamo spesso, eppure ogni volta in cui ci incontriamo è in grado di trasmettermi una quantità di affetto straordinaria. Il suo interessamento a come sto, a come stiamo, a come stava la mia mamma è sempre stato vero e sincero. Lei è un'altra di quelle donne col cuore grande, col cuore per tutti. Che stella. L'ho incrociata l'altro giorno e per salutarla ho rifatto il giro del paese…

Grasse risate!

Immagine
[on the air: la leva calcistica della classe '68 - f. de gregori]


Sto iniziando a sistemare un pò di cose mie sparse per la casa, in attesa del trasloco definitivo che spero abbia luogo quanto prima (ahahahahahahahha son troppo simpatica) e sono saltate fuori queste foto che mi ritraggono nei primi anni di attività cestistica semi-seria... Quanti ricordi! Alla fine, devo ammettere che tutti i sacrifici, le rinunce e le incazzature venivano poi ampiamente ripagate dal divertimento e dalle emozioni che ciascun gruppo mi ha regalato... ma procediamo con ordine...





ammazzaò quanto tempo è passato però... maaaaaaaaaaaaaaaaaaadremia!

.....

"SE UN SOGNO HA COSI' TANTI OSTACOLI SIGNIFICA CHE E' QUELLO GIUSTO"Eminem 

BASTA

Immagine
FERMATE QUESTA MATTANZA.

Cheppalle

[on the air: sunrise - norah jones]


Cheppalleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee. Che fastidio. BLEAH. C'ho addosso sto senso di irrequietezza veramente fastidioso. Irrequietezza mista a frustrazione. Peggio di così! Stanotte poi mi è parso di sentire la civetta... mo non so dire se stessi sognando o meno... sta di fatto che non è stata una bellissima sensazione. Ovviamente.  Pazzesco che fino a poco tempo fa il sabato e la domenica erano proprio i giorni che preferivo, che aspettavo con ansia durante la settimana, che mi servivano da "caricabatterie"... adesso mi stanno proprio sulle palle. il profondo disagio che la situazione casalinga sta provocando dentro me, nonostante tutti i miei disperati tentativi di evitare che ciò avvenisse, inizia a riflettersi in maniera dirompente e preoccupante nel resto della mia vita. Sino ad ora ero riuscita tutto sommato a conviverci ed a mascherare il tutto (come mio solito) per non darlo a vedere... ora non ci riesco più. Sto subendo "violenze&qu…

Pro-memoria

Detrazione 36% sulle ristrutturazioni fino al 2011La Finanziaria 2009 conferma anche l’Iva agevolata al 10% sui materialiL’articolo 2, comma 15, della Finanziaria proroga fino a tutto il 2011 la detrazione Irpef del 36%, prevista dall’articolo 17 della Finanziaria 2008, per le spese di ristrutturazione del patrimonio edilizio, fino a un massimo di 48 mila euro per unità immobiliare.
Sarà possibile dunque usufruire della detrazione Irpef del 36% delle spese sostenute per:a) gli interventi di recupero del patrimonio edilizio (spese sostenute dal 1° gennaio 2008 al 31 dicembre 2011);b) l’acquisto di immobili facenti parte di fabbricati interamente ristrutturati da imprese di costruzione e da cooperative edilizie. Condizione per usufruire dello sgravio è che i lavori di recupero del patrimonio edilizio siano effettuati entro il 31 dicembre 2011 e che l’alienazione o l’assegnazione avvengano entro il 30 giugno 2012.
Sono prorogate fino al 2011 anche le agevolazioni tributarie in materia di r…

Azz...

[on the air: il cielo è blu sopra le nuovole - pooh]


Minchia... per postare una canzone dei Pooh devo essere messa VERAMENTE male... Però questa frase mi torna spesso alla mente in questi giorni... DEVE ancora esserci un pò di azzurro sopra la mia testa... anche se non è vero... lo devo pensare, ci devo credere, per non impazzire, per dare un senso a tutti i miei sforzi e per chetare i fantasmi che popolano le mie notti e le paure che opprimono la mia mente. Che sia NAU, o TUMORROU, o IESTERDEI... l'importante è che non sia NEVER. <3 Laion<3
Ma il cielo è blu sopra le nuvole
e non è poi cosi lontano,
dobbiamo arrampicarci e crescere
senza bisogno di nessuno.
Il cielo è blu sopra le nuvole,
oltre il silenzio ed il rumore,
c'è chi ha le macchine e gli aerei
però ha paura di volare,
ma il cielo è blu sopra le nuvole.
Tu bambino stai giocando a una guerra senza fine,
la tua vita è in costruzione sopra travi ballerine,
costerà dei sacrifici
ma nessuno ha molti amici
devi volerti be…

Ritrovamenti III

Immagine
MI MANCHI TANTO MAMMINA MIA.

La posta del cuore VII

Non è mai facile, tutto, ed è per questo che uno ci deve provare. Forse è il caso di rileggere tutte le sofferenze che avete dovuto patire, partendo da Franco fino all’8 novembre 2009. Tutto troppo grande e senza una spiegazione razionale. Ma nella vita per fortuna c’è anche l’irrazionale altrimenti tutto sarebbe predeterminazione e pianificazione. Ci sono tanti detti: per ogni porta che si chiude si apre un portone, le sventure non vengono mai da sole… Ma quando una persona è nella sofferenza più profonda non vede mai la luce (ma da qualche parte c’è n’è sempre una, anche per quei poveri minatori seppelliti 800 mt sotto terra). Che sia forse , la tua, la necessità di andare via da quella casa, proprio quella che tu ami tanto. Ma cosa ami di quella casa? I mattoni, l’architettura, il verde? O forse ami ciò che era e ciò che è? Ma quelli sono sentimenti e te li porti appresso.
Quanta cattiveria dietro ogni decisione drastica…ma quanta cattiveria devi masticare ogni giorno per continuare …

Adesso che ci penso....

[on the air: Money's Too Tight (To Mention) - Simply Red]

Gli auguri di buon onomastico non credo di averteli mai fatti. Tu per Santa Chiara si. Che due teste di cazzo siamo stati. Non ci siamo mai detti in faccia quanto bene ci volessimo e quanto tenessimo l'uno all'altra. Anzi. A dire il vero tu si che me l'hai detto: ovvero che io ero la persona più importante per te, assieme a tua moglie. Azz allora la stronza sono io! e me pareva. Che poi, pensandoci bene, non ce lo siamo mai detti, è vero, ma sapevamo benissimo di poter contare ciecamente l'una sull'altro. E dici poco. Non esisteva giorno in cui entrassi o uscissi di casa senza che tu mi fermassi, anche solo per mandarmi a cagare (che ti veniva benissimo, tra l'altro). Alla luce di quanto è successo in questi ultimi mesi, ti dirò Fra, che ho imparato a diffidare (eufemismo) delle persone che se ne son sempre riempite la bocca per poi dirmi le peggio cose, trattarmi come la persona peggiore che abbiano m…

Grande Pino

[on the air: quanno chiove - pino daniele]

"ma po' quanno chiove
l'acqua te 'nfonne e va
tanto l'aria s'adda cagna'."

Occhei.

[on the air: estranei a partire da ieri - a. amoroso]


OCCHEI. sopporto. va bene. sopporterò ancora; sono quasi 11 mesi che vivo quotidianamente situazioni e vicende impossibili. mi comporterò da personcina a modo, sarò corretta, onesta e sincera come sempre. Non farò questioni, sarò gentile, non litigherò e me ne starò lì buona buona nel mio angolino senza sporcare, visto che sono la sorellina che conta zero, quella che plagia le persone e che non dice mai le cose come stanno. Sicuramente lo prenderò in culo come al solito, riceverò la mia bella dose di insulti e violenze verbali, ma io tengo più ad avere la coscienza pulita e a poter camminare a testa alta  che ad inculare il prossimo. VA BENE. sopporto. sopporto che come sempre tra me ed i miei diritti [i miei sogni] si mettano persone cattive, rancorose e senza scrupoli, che hanno cercato in ogni modo di rovinare la mia vita dal 6 novembre 2009 ad oggi. VA BENE. Si vede che me lo merito. Certo è che per il bene di altre persone, io non …