Post

Visualizzazione dei post da aprile 25, 2018

IX

E' incredibile come alcuni attimi della vita ti si inchiodino nella mente in maniera sì, indelebile, ma con una lucidità e nitidezza che nemmeno il tempo, nemmeno nove interminabili anni, nemmeno tremiladuecentoottantacinque giorni siano riusciti ad annebbiare od a scalfire. Rivivo sempre tutto come un filmato, che inizia dal momento in cui vengo svegliata dalla Rosi che mi balbetta qualcosa tipo "Franco... Non respira..." e mi porge la cornetta del telefono e finisce più o meno al pronto soccorso, quando la dottoressa dell'automedica non mi lascia nemmeno il tempo finire il caffè preso alla macchinetta della sala d'aspetto e mi comunica che "Il Signor Catella non ha risposto alle terapie... è morto." Ma... Il Signor Catella chi? Ma di chi sta parlando? Non di mio fratello vero... Guardi che si sarà sbagliata... Adesso si ripiglia. Si è sempre ripigliato anche quando lo davano per spacciato. E' un pirla, vada a vedere che è sveglio di sicuro.
Da lì i…