Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2010

2000/2010

Immagine
[on the air: new years day - U2]


Una delle poche notizie positive di questi giorni è che FINALMENTEDIOSIALODATOGRAZIEALCIELO questo incredibile, infinito, devastante anno DI IMMENSA MERDA è davvero finito. Il 2010 è senz'altro stato il più brutto ed orribile dei miei primi 36 anni di vita. Si si, più brutto anche del 2009, ma assolutamente proprio. Ed il fatto che manchino solo un giorno e mezzo alla sua fine mi da un certo sollievo, più giù di così veramente non credo si possa andare, anzi "c'è solo da scavare" come dice daniele silvestri nella canzone salirò... che potrebbe tra l'altro essere il mio leit motiv del prossimo inizio anno. Il 2009 è stato l'anno della sofferenza, della disperazione, del dolore devastante e della perdita, dello smarrimento e del crollo di tutte le certezze e riferimenti di un'intera vita: la mia. Il 2010 è stato l'anno di una sofferenza ancora peggiore, quella provocata e causata da altre persone che hanno pesantemente condi…

La mia amica sfighy è tornata a trovarmi (a dire il vero non mi ha mai lasciata!)

[on the air: fammi crescere i denti davanti - zecchino d'oro]


NUOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO traggedia delle traggedie.
secondo il 42mo corollario di williams (quello delle pere), se e solo se devi iniziare a tirare la cinghia e metter via un pò di soldini è proprio DA QUEL MOMENTO che inizieranno a capitarti le situazioni quanto più piccole e fastidiose ma incredibilmente COSTOSE.
capita, quindi, che prima di uscire per andare al cinema mi passi il filo interdentale e lavi i denti, almeno per evitare di avere la fiatella che li si sentirebbe pure e tanto. capita, che con un movimento fatto mille volte, passi il suddetto filo tra il molare ed il premolare lato sinistro e che senta un rumore sospetto provenire dal pavimento: STENG! Steng? cazzo avevo tra i denti? un proiettile?  steng? ah! oddio! ma... un buco in bocca? ma che cazz... AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA A…

Regali tennologici

[on the air: computerino - f. concato]


Regalo tennologico I
Il primo (succoso) regalo tennologico di questo natale è stato l'Ipad. Ecco. Parliamone. Bello è, un giocattolino fantastico. Ma a cosa serve???? Cioè alla fine è una via di mezzo tra un Iphone (ma non telefona) e un Mac (ma non è un pc). Cioè per l'amor diddio, tra averlo e non averlo... però oggettivamente al servis a un cazzo! poi giocarci è stupendo... le foto e i video si vedono stupendissimamente, internet viaggia a mille.. però... ecco diciamo che io non me lo sarei mai comprato! non telefona, non ha manco un buchetto per infilarci una schifosissima chiavetta, insomma, è un ibrido! non mi piace decisamente, ma ormai, già che ce l'abbiamo... giochiamocelo!
Regalo tennologico II
alla fine l'ho segato. basta veramente non lo sopporto più! il mio Iphone 3G, dopo due anni scarsi di onorato servizio, tra qualche giorno verrà tenuto nel suo bel cassettino ed usato saltuariamente, giusto per quelle tre o quattro cos…

Auguri speciali per persone speciali

Immagine
[on the air: last christmas - wham]




Mmmmmmmmmm che merdaviglia! non potete immaginare quanto sia felice che sia di nuovo natale! YUPPIIIII. che culo! vabbhè. una volta all'anno... per forza... mannaggia come cambia la vita. per me natale è sempre (ma SEMPRE) stato motivo di gioia vera, profonda, addirittura cristiana; le messe della mezza con la cantoria resteranno tra i ricordi più belli ed emozionanti dei vari natali della mia vita. uscivo da messa e io, cicciuzzo e la mia mamma ci facevamo un bicchierino di vin brulè (pessimo, gli alpini di cantello non sono proprio capaci di farlo buono, aveva ragione il mio papà!), poi andavo a casa e accendevo una candela che tenevo sulla finestra per tutta la notte. mi dava un senso di attesa, di serenità, di gioia. quando ero piccola alle 7 ero già sveglia e non ne potevo più che anche i miei genitori si alzassero per scendere di volata ed aprire tutti i regali (il cui contenuto mi era già stato ovviamente svelato da cicciuzzo e dal lorenzo, d…

Misero a me

Immagine
[on the air: miserere - zucchero feat. big luciano]

Se c’è una luce, una speranza, sole magnifico che splendi dentro me…
dammi la gioia di vivere
che ancora non c’è!
Miserere, miserere
quella gioia di vivere (che forse)
ancora non c’è

Corsi e ricorsi storici

Immagine
[on the air: we are family - sister sledge]


Questa fotografia, scattata più o meno al compimento del mio primo anno di vita, ha un non so che di profetico: IO piccolina ed indifesa
serena e sorridente tra le braccia di mio fratello Lorenzo e mio fratello Claudio che vigila discosto ma sempre presente.
GRAZIE DI ESISTERE FRATELLONI MIEI

Azieb

Immagine
Caro Padre Teclom,
mi chiamo Chiara e sono la figlia di Rosetta F., la signora con la quale ha intrattenuto lo scambio epistolare degli ultimi anni e "mamma" di AZIEB. Avrei voluto scriverLe già da tempo ma il dolore e le mille cose da fare mi hanno distolta dal pensiero suo e di Azieb. Avrei voluto scriverLe, poi, per avvisarla che la mia mamma ha raggiunto la casa del Padre il giorno 8 novembre 2009, in una fredda e grigia domenica di pioggia in cui una dottoressa giovane ed inesperta ha sottovalutato il suo malessere non accorgendosi che non si trattava di mal di stomaco ma di un infarto che purtroppo non le ha lasciato scampo. E' volata in cielo con la stessa delicatezza, discrezione e coraggio con cui ha vissuto la sua vita terrena. Azieb è stata fortunata. Noi siamo stati fortunati ad avere avuto lei come Mamma. Mi parlava della sua bambina adottiva africana con la stessa luce negli occhi e lo stesso amore che la animavano quando parlava di ciascuno dei suoi figli.  Sa,…

Game over

MAMMA TI PREGOLIBERAMIDA TUTTO QUESTO MALE

Facciamo finta

Immagine
[on the air: everybody hurts - R.E.M.]


Dunque: la filosofia con cui ho aperto e curo con particolare affetto questo blogghi è la sincerità di base. Ovvero. Già che mi tocca fingere di essere tranquilla, serena e felice per 20 ore al giorno, almeno qui mi tengo un angolino per esprimere ciò che in realtà sento e sono, giorno per giorno (o quasi). OGGI, facciamo un'eccezione. Xchè PURTROPPO non posso scrivere ciò che penso MA!, verrà QUEL famoso giorno, come il buon fra cristoforo disse un paio d'anni fa, arriverà il giorno in cui potrò finalmente dire ciò che penso davvero di ciò che vedo e sento ognisantissimomaledetto giorno. COMUNQUE. Parliamo di cose serie. Sabato pomeriggio sono andata a scegliere i rivestimenti per la mia casina, pavimenti e bagno. Per i primi so già che spenderò una fucilata, ma il pavimento in parquet che mi è stato proposto me lo sono immaginato nella mia camera ed in soggiorno ed ho fatto un laghetto per terra come fa la sally quando si emoziona... UNA M-E…

Arriverà...

[on the air: offeso - n. fabi feat. f. mannoia]


Arriverà... il giorno in cui finito il turno in ufficio del sabato mattina me ne andrò FELICE di tornare a casa, di prepararmi il pranzo, di fare i mestieri, di prendermi cura di me, delle MIE cose, della MIA casa, con serenità, con calma, finalmente. Lo so che sembra una cosa scontata per il 99.9% della popolazione mondiale.. ma per me da ben 13 mesi non lo è più. Non sarà mai bello come aprire la porta e pranzare con la Rosi... Però.
Arriverà il giorno in cui non avrò più l'ansia da week end. Arriverà il momento in cui tornerò a pensare alla mia casa con amore e come ad un rifugio; in realtà è SEMPRE stato così... ora però, facendo galoppare quei due o tre neuroni scarsi che mi son rimasti, provo nei suoi confronti solo un grande senso di disagio, di fastidio, di inadeguatezza, di insofferenza. Per il segno del cancro la casa ha sempre rappresentato il centro di tutto il proprio mondo ed effettivamente questo aspetto si incarna in me in …

Ma wooooooooodyyyyyyyyy!

[on the air:  - ]


Ma woooody! Ma che schifo di film mi partorisci??? Cioè: non puoi farmi ste cose daiiiiiiiiiiiiii. L'ultimo film è veramente UNA CAGATA PAZZESCA! peggio della korazzata potemkin! io vado al cinema, in una serata freddissima, piove, con la nebbia, lasciando il calduccio della mia stanzina e la comodità del mio divanetto, la mia televisione supertecnologgica, fortunatamente NON SPENDO 7 euri e 50, e tu mi tiri insieme un film così ORRIBILE??? ritengo che solo una mente malata come la tua potesse produrre una sceneggiatura del genere... diciamo che "incontrerai l'uomo dei tuoi sogni" (giuro che il titolo non ha influito sulla scelta!!!!) si candida al primato nella classifica del film più brutto della mia personalissima stagione cinematografica. E poi... Anthonyyyyyyyyyyyyyyyy... ma cazzo! mi passi da un capolavoro di recitazione come hannibal lecter a una robaccia simile? ma no dai... l'unica che veramente merita una citazione è il puttanone che il v…

Mannaggia a questi due...

Immagine
Mannaggia a questi due puntuali, come ogni mese di novembre, arrivare con la  loro canzoncina meravigliosa che mi tocca il cuore. La vorrei cantare a squarciagola, con tutta la forza, la rabbia, la tristezza che ho dentro FAMMI VEDERE, COME SI MUORE, SENZA NESSUNO CHE VIVA DI NOI.
Liberi, ci sembrerà di essere più liberi  e intanto farò a pugni contro il muro per averti ancora qui.
Portami altrove, 
portami dove  non c'è nessuno che sappia di noi,
fammi vedere come si muore
 senza nessuno che viva di noi 

Ritrovamenti VI

Immagine
A nove anni età in cui di "pasticci" ne combinavo un'esagerazione mi chiedo come facesse a sopportarmi ed a non avermi fatto fare gli aerosol col gas...
Chiara non giocare a calcio sotto al portico che rompi i vetri! Noooooooo mamma Ti ho detto di non giocare che li rompi! Noooooooooooooooooo mamma
CRASH!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Chiiiiiiiiiiiiiiiiiiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaarrrrrrrrrrraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
MA NON SONO STATA IO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

NON MOLLARE

NON MOLLARE NON MOLLARENON MOLLARENON MOLLARE NON MOLLARENON MOLLARE NON MOLLARE NON MOLLARE NON MOLLARE NON MOLLARENON MOLLARE NON MOLLARENON MOLLARE NON MOLLARE NON MOLLARE NON MOLLARE NON MOLLARE NON MOLLARENON MOLLARENON MOLLARE NON MOLLARE NON MOLLARE NON MOLLARE NON MOLLARENON MOLLARE NON MOLLARENON MOLLARENON MOLLARENON MOLLARE NON MOLLARE NON MOLLARE
Non mollare Non cedere alla continue provocazioni Credici
VOLA ALTO

Yearlist

[on the air: new year's day - U2]


Ho raccolto l'invito del sito corriere.it il quale invita a descrivere in 10 parole l'anno che sta per finire e ad inviare poi la nostra personale yearlist... Alla fine io ho partorito ed inviato questa:
Nome e Cognome: Chiara Catella età: 36 sesso: poco (ehehehe) residenza (zona geografica): nord
Le tue 10 parole:
Lacrime Miracolo Vuoto Burocrazia  E-mail Aiuto Fine Fratello Mamma Luce
Ne ho tralasciata una, che avrebbe occupato tutte e dieci le posizioni: RABBIA
Si capisce che è stato un grande anno DI MERDA??!!