Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2012

Malika numero uno!

Immagine
Tre sono le cose che devo ricordarmi di fare quando come una luce entrerai.. le prime due nasconderò dentro ad una pagina e la terza scriverò sui vetri sporchissimi di un auto blu.. blu come i tuoi occhi a cui raramente sfuggirò e anche se fosse tu non chiuderli mai.. Deciditi a capire che non mi servono fiori spiegami senza nemmeno parlare che senso hai.. costringiamo la notte a non fare rumore abbandoniamoci al giorno del tutto nuovi.. Tre sono le cose che devo ricordarmi di dire quando davvero sicura sarò e lo saranno le mie mani a cui raramente sfuggirai ma anche se fosse ritrovale e poi invitami a bere un bicchiere di sole spiegami senza nemmeno parlare che gusto ha.. costringiamo la notte a non fare rumore abbandoniamoci al giorno del tutto nuovi.
Ma quanto mi piace la sua voce, ma quanto piace il video, ma quanto mi piace questa canzoneeeeeeeeeeeeeeeee! Troppo fiKa la MaliKa!

XXVII season, ready to go?

Parte nel segno di Fabio Pozzi, come dirigente, sponsor e allenatore, il nuovo corso della sezione basket femminile dell’Or.Ma. Malnate, che dopo una salvezza in C lusinghiera (considerato che il rischio-chiusura nell’estate 2011 fece partire le operazioni in ritardo e senza rinforzi) sceglie di ricominciare dalla Promozione: “Ci manca ancora la squadra giovanile obbligatoria per la C – spiega Pozzi – e quindi la volontà è di riconsolidare le basi societarie, cercando collaborazioni per il futuro vivaio, in modo da essere pronti in caso di salto di categoria”. Il nucleo delle giocatrici è confermato, con l’aggiunta di alcune giovani (Clara Rossi, Ghezzi, Spartà, Martignoni, Carlomagno) e la leadership di una Chiara Catella che, a 38 anni, ha vissuto la scorsa stagione una seconda (o terza) giovinezza a 18 punti di media: “Penso che in Promozione, oltre a far bene, potremo divertirci – prospetta la popolare “Cuz” – dando spazio anche alle giovani e a chi l’anno scorso, in C, faceva mag…

Hai capito Fabio volo!

[on the air: don't know why - norah jones]


"Alla mia età non è facile andare a vivere da sola. E' un'esperienza che non ho mai fatto prima. I primi giorni tornare a casa e rovare tutto spento e silenzioso mi dava un senso di vuoto e di ansia. La cena da sola, andare a letto da sola, svegliarsi sola. La sera non riuscivo a dormire, mi addormentavo sempre atrdi e mi svegliavo presto, a ogni piccolo rumore mi alzavo a controllare cosa fosse. Pensavo sempre fossero i ladri che cercavano di entrare. Tutti i vecchi automatismi erano saltati. Ho dovuto imparare nuove misure, nuovi spazi e tempi. La sera preferivo tornare a casa presto e avevo sempre l'abitudine di lasciare una luce accesa in una stanza. Lasciavo una luce accesa anche mentre dormivo. Continuavo a chiedermi se avessi fatto la cosa giusta. In realtà conoscevo già la risposta, eppure certe sere mi sembrava difficile anche solo passeggiare nella mia casa vuota. (...) Poi è successo qualcosa, ho superato tutte …

One year after

[on the air: il male minore - nicolò fabi]


Cazzo. Che fatica. Che vacanze faticose. Inteso: non credo di essermi fisicamente mai riposata così tanto come in questi giorni di ferie. Questa sosta obbligata mi ha costretta ad un pit-stop totale, profondo. Mi vien da pensare che, a questo punto, era di questo che avessi davvero bisogno nonostante i miei desideri d'evasione. Cheppoi, alla fine, sarei rimasta va solo una settimana tra moto e mare... Però, a dirla tutta, non essere andata al meeting di Rimini con i miei fratelloni mi ha fatto decisamente rodere il culetto. Aò, è. No non sono improvvisamente impazzita nè tantomeno ho avuto una vocazione tardiva relativamente a cielle. E' solo che il meeting è davvero un evento culturale che, al di là delle posizioni idealistiche e politiche, merita davvero di essere preso in considerazione. Coooooooooooooomunque. Ho fatto fatica. Stare da soli con sè stessi per tutto questo tempo non è assolutamente cosa facile. Ti obbliga a pensare. E…

Sull'Italia si abbattono le ondate di calore...

Immagine
[on the air: goodbye kiss - kasabian]


.... su di me solo le ondate di sfiga! Da quando esiste il blog, per la prima volta non potrò fare il consueto resoconto dei miei viaggi in moto più varie ed eventuali... NON ESSENDO MAI PARTITA! Oh io una sfiga del genere non l'ho proprio mai vista. Sino a ferragosto, erano state giornate di ferie molto molto belle e serene; ho riposato, girato in moto, mi sono fatta quintali e quintali di cazzi miei, ho partecipato a tutte le perle che mi ero prefissata divertendomi, ovviamente come un maialino, sino proprio al 15. La partenza stabilita per le MIE vacanze, era per il 16. Il Ferragosto di quest'anno è stato incredibile. Una giornata così bella con la mia famigliona, qui al ranch, davvero non la ricordo, almeno nel passato recente. In momenti così, la mancanza della Rosi e di Cicciuzzo si manifesta in una maniera devastante che solo il calore della nostra vicinanza ed il desiderio di stare assieme, lenisce davvero e tanto. Con questo non sig…

Donne sull'orlo di una crisi di nervi

Immagine
[on the air: smell like teen spirit - nirvana]

... Prosegue la scoperta di perle che mi sono persa nei miei primi 38 anni di vita... Oggi ho approfittato della giornata un pò bruttina per vedermi questo film. Ho i miei tempi. Con calma. Ma arrivo dappertutto! Mi è piaciuto un casino... Grande Pedro! Ma difronte a questa scena, mi sono cappottata sul divano! ADESSO CAPISCO TUTTO. Che abbia passato troppo tempo in moto??!! MA PORC...

"E' più facile imparare la meccanica che la psicologia maschile. Una moto puoi sempre arrivare a conoscerla a fondo. Un uomo mai. Mai e poi mai."

Auguri, Santa Chiara!

Immagine
Sei più forte di ogni bugia  e se la gente ferisce  è perchè tu sei migliore e lo capisce (bene)  la tua timidezza non condanna, no no  ma ti eleva da chi odia, chi ferisce e inganna 
perchè tu hai delle isole negli occhi  e il dolore più profondo  riposa almeno un'ora solo se ti incontro 
e ti a-m-o  e con le mani dico quello che non so  e tu mi a-m-i  trama sintetica di una giornata storica

Terapeutici

Immagine
[on the air: sally - fiorella]

Ci sono delle persone, presenti nella mia vita da più o meno tempo, che sono assolutamente terapeutiche. Uno su tutti è il mio migliore amico M., che non so per quale sua strana capacità, arriva sempre nel momento giusto al posto giusto, raddrizzando a volte le sorti di giornate di vera merda, solo con la sua presenza. Poi c'è A., volgarmente detto T., che non solo è terapeutico. E' anche illuminante. Lui vede, scruta, legge la mia anima con una capacità incredibile. Adoro ascoltarlo, adoro ascoltarlo quando parla del mio cuore. Non è sempre facile accettare ciò che "vede" prima e molto meglio di me...  Ma le sue parole mi hanno sempre aiutata tantissimo.  E' incredibile come una persona che in vita avrò visto si e no dieci volte in tutto, mia sia comunque così vicina, mi voglia così bene, mi aiuti così tanto. D'altra parte, "hai un bel cuore, è un grande piacere accarezzarlo". Oggi non sto benissimo, giornata di riflessione…

E' ufficiale: Vi adoro.

Immagine

46

Immagine
Ho un pensiero che parla di te  tutto muore ma tu  sei la cosa più cara che ho...
Se hai bisogno  e non mi trovi  cercami in un sogno...
Te lo dico sottovoce 
Amo te  Come non ho fatto in fondo  con nessuno  resta qui un secondo...
BUON COMPLEANNO FRA Ti voglio bene (stronzo)

Holidays and more

Immagine
[on the air: wild horses - rolling stones]


Sono riuscita ad arrivare alle ferie, mai sospirate come quest'anno, senza impazzire. Benissimo. Dire che il mese di luglio sia stato un filino impegnativo, è senza dubbio tragicamente riduttivo. A julienne me le ha fatte le palline. Bellissimo è. Rifarei tutto assolutamente, sfanculamenti compresi. E' che adesso sono a pezzi. Ieri è stato il primo giorno di queste lunghe vacanze, ma mica me ne sono resa completamente conto. Forse inizierò a realizzare da domani, lunedì. Ho pianificato impegni, partenze e cosine da fare. Ho incastrato tutto in maniera perfetta. Ci sono quei due o tre appuntamenti cui non voglio assolutamente mancare, il cui pensiero mi fa già AMPIAMENTE sbavare. Spero, più che altro, di riposare davvero e tanto. Se poi riuscissi anche a divertirmi come un maialino ed a stare bene... direi che sarebbe assolutamente fantastico. In questo preciso momento, dovrei sbaraccare dalla cena di ieri sera... Mi sono svegliata con l…

VIII

Immagine
02 Agosto 2004 02 Agosto 2012

Io ti penso sempre Papà. 
Ripenso allo spavento, allo sgomento grande e profondo, che la tua partenza così rapida ed inaspettata provocò nel mio cuore quel lontano lunedì sera di otto anni fa. Ripenso al dolore più grande, al di là di non avere avuto il tempo di poterti salutare, di tutti i silenzi che con il passare degli anni ci avevano divisi e che per moltissimo tempo, hanno pesato come macigni sulla mia anima. Non ero pronta, non ero preparata, per me eri invincibile, ne avevi superate di tutti i colori, non potevo credere di non vederti aprire gli occhi ancora una volta. Sei volato via davanti ai miei occhi e per i restanti due giorni in cui ti ho vegliato giorno e notte, ho invidiato tantissimo il sorriso che finalmente vedevo sul tuo viso. Ho versato lacrime amare per te, per non averti saputo amare come meritavi, per non aver voluto a tutti i costi accettare che in fondo, io e te, eravamo identici. Per la tua forza, la tua voglia di vivere, per la p…