Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2010

Vaaaaaaaabhè.

[on the air: La montanara ]

Allora è ufficale... Domani parto. Per una settimana. La settimana bianca che avevo prenotato ad agosto, dopo aver speso tutti i giorni di ferie per lavorare a casa. Torno a riabbracciare le mie adorate dolomiti, che comunque mi mancano da un sacco di tempo. In questo momento, dopo una notte agitata, mi pesa anche dover andare a Varese a prendere l'Anita a scuola... Figuriamoci andare via da casa. Mi pesa e non ho voglia. Mi angoscia anche un pò perchè è la prima volta che mi "stacco" da casa senza baciare ed abbracciare la mia mammina prima di partire... Chi l'avrebbe detto è? Eppure io e lei eravamo così. Nei primissimi istanti lontana da lei, poi, in qualsiasi posto dovessi andare ed indipendentemente dalla lunghezza o meno del viaggio, ho sempre avuto il magone. Anche questa estate per quel paio di giorni che ho passato via in moto. La stessa sensazione che provavo quando partivo per i turni della colonia... ma lì piangevo come una fontana. ma …

Ma non mi dire...

Nel caso di infarto miocardico di tipo inferiore (o "diaframmatico") il dolore insorge in regione epigastrica e può essere confuso con un dolore addominale di origine non cardiaca.

Giornalista LOVE you!

Anche la vecchia Catella fa sempre buon brodo (da Basketcafè)

Oggi alle 9.57

Qualche giorno fa parlavamo di Claudia Biscari a proposito della sua contentezza dopo una prova da 22 punti in un big match di Promozione, e ricordavamo l’augurio fatto sia a lei che ad altre veterane nostre favorite, di trovare nel 2010 ancora stimoli e soddisfazioni a prescindere dalla categoria di militanza.Tra queste “altre” c’era anche Chiara Catella, l'ex bandiera di Varese pure lei scesa in Promozione, all’Or.Ma. di Malnate, livello che certo dal punto di vista tecnico sta stretto a una che, ricordiamo, solo lo scorso giugno fu votata dagli allenatori di B2 nel quintetto ideale della stagione. Ma d’altronde lei va per le 36 primavere, non ha buoni rapporti con la sua schiena e da qualche mese è consigliere comunale nella metropoli di Cantello (dalla parte politica giusta, s’intende), per cui era ormai giunto il momento di giocare solo per hobby.Embè, per combinazione, pochi giorni dopo quella notizia…
[on the air: ho imparato a sognare - f. mannoia]

Tra una botta che prendo
e una botta che do
tra un amico che perdo
e un amico che avrò
e se cado una volta,
una volta cadrò
e da terra da lì m'alzerò
c'è che ormai che ho imparato a sognare
non smetterò..

No comment

Ti volevo mettere al corrente di un fatto che
mi è stato raccontato da un mio conoscente riguardante la faccenda di mia mamma.
Sua moglie partecipa a dei corsi sull'alimentazione tenuti da un medico oramai
in pensione ma che lavorava all'ospedale di Circolo di Varese. Divagando si è
messo a parlare degli errori che commettono i medici, ha preso come esempio
il caso di una signora che è giunta all'ospedale con forti dolori all'addome,
l'hanno tenuta li tutto il pomeriggio fino a quando qualcuno si è svegliato e
gli ha fatto un cardiogramma ma oramai era tardi. Ha anche detto che non è
possibile che certi medici lavorino ancora in ospedale perchè questa era già la
terza che combinava e nessuno prendeva dei provvedimenti. Manifestava anche
delle critiche sull'operato e sulle capacità del primario del Pronto Soccorso...
Per forza, continuava il medico, poi i figli scrivono lettere di protesta sui
giornali e fanno anche bene.


Sto pensando a te mentre cammino, mentre parlo, mentr…

La Posta del cuore IV

Cara e Mitica Cuz...

ieri non sono riuscita a dirti un paio di cose...che ritengo importanti...
Mi sono commossa...guardando il tuo blog...
la commozione ha raggiunto livelli massimi quando ho ripensato alla Cuz di ieri in campo...
Stavo in panchina...e pensavo: "Ma quanto grande è?? Fa sempre il solito casino...ha sempre il sorriso stampato sulle labbra...e...non molla mai!!!"
Subito dopo ho pensato...dai cazzo Cif...mettimi dentro...
che una Grande così la voglio marcare io...e non perchè segna sempre...
ma perchè bisogna imparare da Lei...
non a segnare da tre... non a prender posizione spalle a canestro...
ma a reagire al dolore che la vita di infligge...senza che te l'aspetti!!!
Senza che tu ne sia pronta...perchè a certo dolori...non si è mai pronti!!!
Abbiamo giocato poco insieme... e per fattori logistici...non ci vediamo mai...
Ma mi sei rimasta nel cuore...e sono contenta che FB ogni tanto ci permetta di comunicare... L'intesa è rimasta la stessa...
perchè la mia stima …

Finalmente.

[on the air: basket case - green day]

Ho passato tutta la giornata di ieri in uno stato di tristezza davvero grande. poi ricevo la cartella clinica della mia mamma in cui è riportato anche il tracciato dell'ECG dal quale si vede in maniera inesorabile la FINE di tutto. del suo essere in vita. il battito, dapprima regolare... poi sempre più incerto e flebile. sino alla riga piatta. piango, e per di più in ufficio. che è una cosa che detesto. ma non riesco proprio a trattenere le lacrime. scappo a casa, sempre più in crisi, ceno con un pezzo di pane e un pò di grana e scappo alla partita. voglia, zero. entusiasmo ancora meno. arrivo al ritrovo e mi trovo due belle sorprese. La pinella e la mia Miciona. il trio che si ricompone sul pullmino (anche se di un'altra società) e i pensieri che si fanno più leggeri e sopportabili. che carine che sono state. GRAZIE! inizia la partita e riesco a svuotare la mente di tutto e da tutto, grazie alle mie compagne ed alle due socie. molte altre volte il …

Non è giusto.

Immagine
NON DOVEVA ANDARE COSI'. NON E' GIUSTO.



Inizio a non averne più.

[on the air: respiro - le vibrazioni]

Madremia che giorni difficili. Faccio la brava è, vivo alla giornata, piano piano, un passo per volta. Purtroppo so fin troppo bene che rialzarsi dopo degli eventi simili non è per niente facile e che, come già dissi 9 mesi fa più o meno, non è proprio possibile ricominciare da dove si è lasciato. Bisogna imparare a stare ritti. Che è già una gran cosa. Mi rivedo in un bimbo che muove i primi passi: un passettino per volta... teng. per terra. mi rialzo... un altro paio di passettini e trac! per terra un'altra volta. capita che riesca ad alzarmi da sola, che riesca ad alzarmi senza piangere, che vada giù di faccia piena, che invece non riesca a farlo senza l'aiuto di qualcuno o purtroppo capita, come in questi ultimi giorni, che non abbia proprio nemmeno la voglia di farlo. Il mio cervello funziona in una maniera pazzesca, lo raccontavo ieri al mio medico. Nonostante tutti gli sforzi sovrumani di convivere con il delirio che ci sta dentro, la…

Consigliere Catella presente!

Cantello discute del Piano cave
SABATO 16 GENNAIO 2010 00:14

L'amministrazione del Comune di Cantello nella serata di ieri, 15 gennaio, ha dato vita al primo incontro pubblico con gli abitanti. Al centro della discussione le problematiche relative al Piano cave. I PIANI
L'assessore ai lavori pubblici, Giuseppe Cocquio, ha dettagliatamente ripercorso i piani e le successive modifiche riguardanti la complicata questione delle cave. La storia recente inizia il 30 settembre 2008 quando il Consiglio regionale approva il piano della Provincia di Varese che identifica la Cava Italinerti (inattiva da alcuni anni) come zona di recupero ambientale, mentre la cava Valli viene considerata ambito territoriale estrattivo che può quindi continuare la sua attività.
CAVE EX COPPA E VALLI
Il 28 dicembre scorso al Comune di Cantello è stato presentato un progetto di escavazione della cava Italinerti che prevede di ricoprire il buco in dieci anni e mezzo. Il lavoro di recupero ambientale, secondo il pr…

Apperò... sti test di feisbuk...

ogni tanto danno dei risultati semi-seri...

Chiara took the Psicologia del vostro cervello. quiz and the result is Tipo "razionale"

Si può dire che sei un piccolo filosofo. Hai ottime qualità a gestirti, sei indipendente. Stai bene da solo e la compagnia la scegli. Spesso quello che dici è vero e giusto e poche volte rischi di non aver ragione. Dagli altri sei visto come una persona un pò distaccata... ma sul quale possono contare. Sanno che sei affidabile. Non ami farti notare dagli altri, sei piuttosto riservato.

La posta del cuore III (post[a] molto triste)

[on the air: bohemian rhapsody - queen]

In questi giorni ho provato più volte a mettermi davanti allo spazio bianco del post
per scrivere qualcosa...
per liberare un pò la mente da questo garbuglio di pensieri che mi opprime...
ma non ci sono riuscita. mai.
il problema è che tutte le mie energie mentali e fisiche sono concentrate nel far si che questa recita che porto avanti ormai da un bel mese e mezzo (ovvero dal momento in cui sono ritornata alla "civiltà") regga al cospetto di tutti.
perchè la vita va avanti no? ecco. così sono tutti contenti.
sto facendo il compitino da brava alunna.
come sei forte... hanno anche il coraggio di dirmi. già.
probabilmente basta scrivere due cazzate su facebook per far credere a tutti che stia bene, che sia tornata la chiaracatella di prima... mmmmm. mah.
ho scritto una mail alla mia dolce nipotina e forse due righe in croce sono riuscita a partorirle.. tragiche. ovviamente. ma questo è, alla data del 14 gennaio 2010, ad esattamente 66 giorni dal gi…

Dedicata alla mia Stella

[on the air: chiama piano - f. concato p. bertoli]

Quando credi d'esser sola su un atollo in mezzo al mare quando soffia la tempesta e hai paura di annegare chiama chiama piano sai che non sarò lontano chiama tu chiama piano ed arriverò io in un attimo quell'attimo anche mio Quando crolla il tuo universo fra le righe di un giornale quando tutto intorno è perso e hai finito di sperare chiama chiama piano ed arriverò io in un attimo quell'attimo anche mio Quando il fuoco sembra spento e non pensi di aspettare quando il giorno resta fermo e decidi di volare quando certa di aver vinto sulla nube di veleno e il tuo cielo è già dipinto di un crescente arcobaleno chiama chiama piano sai che non sarò lontano chiama tu chiama piano ed arriverò io in un attimo quell'attimo anche mio Chiama piano sai che non sarò lontano chiama tu chiama piano ed arriverò io in un attimo quell'attimo anche mio

Pensavo...

[on the air: quando sarò grande - fabio concato]

... che non so da quanto tempo è che non mi capita di beccarmi l'influenza per due volte nell'arco di così poco tempo. ... che mi rompo troppo le palle xchè star male mi infastidisce, soprattutto in considerazione del fatto che i miei due diretti colleghi in quasi 11 anni di onorato servizio non hanno mai fatto un giorno che fosse uno di malattia mentre io sono sempre nei premi... ... che stare male senza nessuno che si preoccupi per me... è proprio triste. sigh. tranne i giorni di malattia di ottobre, avere l'influenza con la mia mamma vicina era una pacchia indescrivibile. coccole, la spremutina, il lattino, le carezze... le giornate passate assieme e la solita frase... DAI MA TE PODAT MIA STA' A CA' AMMO' UN QUAI DI? e no mamma.. mi tocca andare a lavorare... che stella.
è per quello che penso davvero che la mia favola sia finita. solo pochissime persone possono davvero capirmi. sono diventata grande, mio malgrado e…

Cose strane. MOLTO strane.

Immagine
[on the air: capelli - niccolò fabi]
Nella mia famiglia, ultimamente, succedono cose strane... MOLTO strane...



























MAH. mammaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!

Sessanta

[on the air: un amico è così - laura pausini]

60

... giorni senza la mia mamma...

... anni della persona più importante della mia vita.

che giorno strano.

È come un grande amore, solo mascherato un po' Ma che si sente che c'è Nascosto tra le pieghe di un cuore che si dà E non si chiede perché E ricordati che finché tu vivrai Un amico è la cosa più vera che hai È il compagno del viaggio più grande che fai Un amico è qualcosa che non muore mai

Grazie giornalista II

Un poker di veterane… Claudia Biscari, Nadia Longoni, Sabrina Conti e Chiara Catella. Ohibò, pure Catella mi mette, lei che un tempo voleva prendermi a testate? Va bene, dai. A tutte auguro di continuare il più possibile, non importa in che categoria: finché la salute vi regge e la voglia c’è, non mollate, anche se non vi sentite più delle irediddio come una volta: il vostro 50-60% è pur sempre meglio della media, e poi quando si smette è dura riempire il vuoto… A Catella, extracestisticamente parlando, non posso che augurare che la sorte compensi nel 2010 ciò che le ha tolto nel 2009.
http://www.facebook.com/chiara.catella#/notes/manuel-beck/domande-risposte-di-capodanno-da-basketcafe-6/235489631993

E' vero che volessi prenderla a testate... non rinnego. Una volta in più ho imparato però che molto spesso le apparenze e le cose riportate (soprattutto nel mondo basket) ingannano e non rendono giustizia a ciò che una persona può essere in realtà. Ed il giornalista ne è la piena dimostra…