Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2012

Il mio rapporto con gli (amici) maschi

[on the air: i maschi - g. nannini]


Io credo di essere l'incarnazione perfetta del famoso luogo comune secondo il quale l'amicizia tra uomo e donna esiste. E CACCHIO SE ESISTE! E dopo una settimana come questa, direi di poterlo affermare con tutta la convinzione di cui sono capace. I miei più cari amici sono solo ed esclusivamente maschi. I miei amici più fidati sono solo ed esclusivamente maschi. Da nessun amico maschio sono stata scaricata in maniera odiosa e brutale come da una donna. Nemmeno per un'altra, di donna. Le persone con cui ho un'intesa totale e sincera sono solo ed esclusivamente maschi. Le zingarate e le serate più belle, le ho vissute grazie alla loro presenza. (non tutti assieme è)... Se devo pensare a me, seduta ad un tavolo, con una birra in mano, in una sera di confidenze esagerate, davanti ci vedo solo ed esclusivamente un mio amico. O al massimo il mio clone. <3 (che è come me, quindi è tutto un altro discorso). Quasi tutti i miei fidanzati sono …

30 giorni di film...

Giorno 1 - Il tuo film preferito
Oddio ce ne sono migliaia... diciamo che Qualcosa è cambiato è quello che vedo più spesso e sempre volentieri... ma dipende tanto anche dallo stato d'animo del momento;
Giorno 2 - Un film che odi
Tutti i film fantasy. Li trovo delle cagate pazzesche, al pari della corazzata potemkin;
Giorno 3 - Un film che guardi per tirarti su
Bianco rosso e verdone. Lo so tutto a memoria!
Giorno 4 - Un film che guardi per deprimerti
I ponti di Madison County. Mi uccide veramente qualsiasi spiraglio di felicità e mi fa versare fiumi di lacrime!
Giorno 5 - Un film che ti ricorda qualcuno
Thelma e Louise, il film preferito della mia mamma <3
Giorno 6 - Un film che ti ricorda un posto in particolare
Il film in sè non è niente di che, ma ricordo di averlo visto la prima volta nel famoso "localino", grazie al videoregistratore regalatomi da un mio caro amico. Trattasi di She devil - Lei il diavolo;
Giorno 7 - Un film che ti ricorda il tuo passato
E.T. extraterrestre, i…

Eh (sospirone)

Immagine
... e quando son qui dentro il mio letto vuoto vorrei dormire e non è facile  quando non sai  se sia possibile  innamorarsi  e non lasciarsi mai...

Musica+cinema=LOVE

Immagine
[on the air: picture of you - the cure]


Intenso week end di cultura, quello che mi sono lasciata alle spalle. Ieri, dopo che ne avevo pagato l'ordine sabato, mi sono arrivati a casa comoda comoda tramite corriere, i biglietti per questi due concerti:
Fiorella Mannoia Località: Teatro Mario Apollonio / VARESE Intero, Prima Galleria Prima Galleria, Fila: Bg, Posto: 3,4 
Questo è il mio personalissimo regalo di anniversario (che tra l'altro cade proprio oggi), l'anniversario del rapporto più strano, faticoso, intenso, intimo, costruttivo, difficile, irrinunciabile della mia vita. Era il 21 marzo del 2002, a Vigo di Fassa, durante la prima settimana bianca della mia vita, che tutto ebbe inizio. E dopo dieci anni (e che decennio...), siamo ancora qua. In maniera diversa, ma ancora assieme. Con quell'assoluta consapevolezza che qualunque cosa accada e qualunque direzione possano prendere le rispettive vite, ci apparterremo comunque.
Franco Battiato Località: Stadio Brianteo…

Auguri Papà

Immagine

Osteopata...

Immagine
[on the air: un pallone - s. bersani]
... O artista?

A quanto pare tutti i miei disturbi legati ai tendini partono dal culetto... o come dir si voglia bacino... altrimenti detto coccige lussato... comunque. E' incredibile come il tuo corpo sia molto più intelligente di te e si faccia decisamente sentire quando esageri e ti comporti come se avessi dieci anni di meno e continui imperterrita a fare la bamba in giro per campi da basket della provincia... che c'hai pure un'età... e adesso riposo. Meritato riposo per il mio povero tendine "super infiammato da sovraccarico".
Che poi, sicuramente il trattamento osteopatico mi ha messa dritta meglio di qualunque altra cosa... ma ste strisce di nastro colorate pare che funzionino... oggi sento davvero un gran sollievo.
Dai tendinino fai il bravo, che non ti ho mai curato così bene <3

Ottanta

Immagine
E così, oggi, compi ottant'anni. Sono passati ottanta lunghi anni da quel giorno di marzo in cui venisti al mondo. Chissà se era una bella giornata come quella di oggi, se pioveva, se faceva caldo o freddo. O magari se nevicava. Non so perchè, ma sono certa che nel giorno in cui nacque una persona speciale come te, doveva esserci per forza un sole splendido, lo stesso che poi avrebbe scaldato le nostre vite. Oggi, se fossi stata qui con me, ti avrei presa in giro un casino, MAMMA MA QUANTO SEI VEEEECCHIAAAAAAA salvo poi organizzarti una festa bellissima, per ringraziarti di essere ancora con me e di rendere speciale ogni secondo della mia esistenza. Non esiste giorno in cui non ti pensi, non ti parli, non ti chieda un consiglio, non condivida con te i miei pensieri. Grazie per tutte le notti in cui mi vieni a trovare e per la serenità con cui accompagni il mio risveglio, non più fatto di lacrime ma di un sorriso, il più dolce del mondo, solo per te. Per l'universo, questo è un giorno…

E poi leggi un libro...

... E ci trovi le parole esatte che descrivono la tua vita, le tue scelte, che avresti voluto dire a tuo padre, ma non ne hai mai avuto il coraggio, il tempo, per paura, per pudore, per tutti i pretesti assurdi che ti crei, per non dire in realtà ciò che sarebbe stato il caso di tirare fuori, prima che fosse "troppo tardi". "Torna, chissenefrega dei bamboccioni, degli immaturi, degli eterni peter pan. Ho vissuto a modo mio. Con il branco, [la famiglia, ndr] felice di farlo. Ho voluto vivere insieme a loro, respirare con loro come se fossimo uno, perchè sapevo che prima o poi sarebbe finito l'incantesimo, sapevo che per quanto bravi a nasconderci, prima o poi la morte ci avrebbe scovato e allora ho voluto vivere con chi amo, più a lungo possibile, e se potessi tornare indietro rifarei tutto così, anzi di più. Trascorrerei ancora più tempo con loro. Le persone che amo di più sulla terra. Torna perchè ti amiamo. Perchè tu per primo hai obbedito sempre alle regole che av…

Un caso umano (senza speranza)

[on the air: fossi figo - elio e le storie tese]


Tra i vari doni meravigliosi ricevuti dai miei genitori, c'è pure quello della salute. (non mentale, purtroppo, ma non è che si poteva avere tutto...) Non mi fossi demolita con la pallacanestro, starei anche decisamente meglio. In vita mia, le visite cui più spesso mi sono dovuta sottoporre, sono state portate in dono proprio da questo simpatico sport. Su tutte, le visite medico-sportive (peso [dal 2008 ad oggi ho preso 1 kg... non male!], altezza [nessuna traccia di rimpicciolimento, per ora], spirometria, ECG sotto sforzo dopo aver ucciso le gambe con tonnellate di acido lattico su e giù da quel maledetto gradino al ritmo del metronomo], poi un paio di risonanze alla schiena (meglio soprassedere), una Tac al ginocchio e qualche trattamento sparso qua e la con la tecar (macchinario del demonio che scalda in maniera pazzesca la zona infortunata e che, non so proprio come sia possibile, funziona e anche bene). Presentarmi al cospetto de…

8 Marzo festa dellad'onna

Non so esattamente perchè, ma la festa delle donne mi sta meno sulle balle rispetto ad altre. Sarà che la mimosa è una fiore che mi piace, sarà che è preludio alla primavera, sarà che festeggiare con la donna migliore del mondo mi piaceva un sacco, ma così è. Mentre tornavo a casa per la pausa pranzo, ho ascoltato questa canzone che vorrei dedicare alle donnine che popolano la mia vita, che stimo, ammiro e cui voglio bene, che affrontano la vita con coraggio, così forti e fragili assieme, per ogni momento condiviso con loro, per ogni lacrima raccolta e per ogni sorriso condiviso, e per ogni loro dimostrazione d'affetto. Ve la dedico per il motore che ci muove sempre e comunque, L'AMORE, in forme diverse, per cose diverse, ma sicuramente forte e sincero come solo noi sappiamo e possiamo fare. Vi voglio bene DONNINE MIE <3 Auguri Mamma, meraviglioso esemplare di Donna.
Non voglio essere una ribelle non voglio convincere tutti quanti che son cresciuta più… negli ultimi mesi che gli ul…

Era mio padre IV

Immagine
Ci sarò passata davanti chissà quante volte, davanti a quella cappelletta a Stabio, proprio sullo stradone dei distributori di benzina. Sembrano avvenimenti così lontani, così impossibili, studiati di striscio sui libri di scuola. Eppure i miei genitori, mio papà ovviamente più di mia mamma, essendo il primo figlio maschio di una famiglia contadina, le hanno vissute in prima persona. Lui non ha lasciato testamento. A dire il vero nessuno dei due. Ma le testimonianze costruite con le loro vite, credo siano il testamento migliore che potessero lasciarci in eredità.

Ciao Lucio

Immagine
... ma se questo mondo  e' un mondo di cartone  allora per essere felici  basta un niente magari una canzone  o chi lo sa se no sarebbe il caso  di provare a chiudere gli occhi  e poi anche quando hai chiuso gli occhi  chissa' cosa sara'  ah.. felicita' su quale treno della notte viaggerai  lo so che passerai ma come sempre in fretta  non ti fermi mai 
Non sono mai stata una grande fan del Lucione Nazionale è però innegabile che alcune sue canzoni siano degli incredibili ed immensi capolavori. Penso a lui e mi viene in mente il suo impresentabile toupet color gatto rosso morto, la sua faccia sempre un pò stralunata del genio travestito da stupido. E' che però io ho avuto la fortuna di vivere nel momento storico in cui è esistito un artista simile: un enorme privilegio. Pensare a lui al passato, mi mette malinconia: come se a mancare fosse un amico di famiglia, uno che senti nominare da quando sei nata, uno che ti accompagna da sempre, uno di cui si cantavano le canzoni sul pullman d…