Post

Visualizzazione dei post da luglio 26, 2010

Hakuna Matata!

[on the air: hakuna matata - timon & pumba]
Hakuna matata sembra quasi poesia Hakuna matata tutta frenesia Senza pensieri la tua vita sarà Chi vorrà vivrà in libertà Hakuna matata Senza pensieri la tua vita sarà Chi vorrà vivrà in libertààààààààààààààààààààààààààà
Questa settimana me lo ripeterò come un mantra. Il buon proposito dei prossimi giorni sarà quello di alleggerire la mente, di riposare più che posso e di godermi in assoluta libertà da qualsiasi vincolo e persona, la mia meravigliosa casina e la sally. F-I-N-E. Una delle poche cose che mi regala serenità in questo periodo è stare a casa.DA SOLA. Me la coccolo, me la godo nel suo silenzio e nella sua immensità, me ne prendo cura e mi sento LIBERA. Che poi sola non sono, perchè la Rosi è sempre lì con me. Ho già in mente un sacco di cosine da fare, ma il tempo meglio speso una volta era quello dedicato alla mia mamma, adesso è quello speso per la casa e le mie cose. Lo so che sembro un'adolescente in gas come quando i gen…

Che storia!

[on the air: Cinque Maggio - A. Manzoni]
SEGRETI STORICINapoleone e il «mal di sella» che lo appiedò a Waterloo.Il dolore gli impedì di cavalcare e l'imperatore non vide la battaglia (che finì in disfatta)Un attacco di emorroidi e la mancanza di qualche etto di chiodi. Si può perdere una battaglia (anche) per due piccoli guai del genere. È capitato a Napoleone, a Waterloo, nel 1815. Per non farsi fucilare dai fans del Piccolo Caporale e dagli storici professionisti, conviene dir subito che la sconfitta che mise fine una volta per tutte al Primo Impero non fu provocata solo da simili banalità. Che però un qualche influsso lo ebbero, andandosi a sommare a elementi di peso ben superiore come, per esempio, la superba leadership del Duca di Wellington, la tenacia dei soldati britannici e lo scarso addestramento di parte delle truppe francesi. Per capire il come e il perché, conviene salire su un’ipotetica macchina del tempo e tornare indietro al 18 giugno di 195 anni fa per guardare da…