Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2012

1St Month

... Tu sei...

le mani che ho sempre voluto stringere
la bocca che ho sempre voluto baciare
l'abbraccio che ho sempre voluto ricevere
la presenza che ho sempre desiderato
lo sguardo che ho sempre cercato
il profumo che ho sempre sperato di trovare
il sorriso che ho sempre sognato
la testa di cazzo in cui ho sempre sperato di imbattermi.

Grazie per quello che sei. Tu sei questo, e a me basta.
Ti adoro, non sai quanto.

Un bacio
Finalmente ho trovato una persona che mi portasse a scrivere queste cose. Sono passati anni... credo. Ma a dire il vero non ricordo di aver mai fatto una cosa simile. In realtà, le ho posso anche aver pensate, senza mai trovare il coraggio di comunicarle all'altro. Sta di fatto, che è successo. Ed era penso l'ultima cosa che mi sarei mai sognata di arrivare a fare, soprattutto in questo periodo. Son belle cose.  (sorvolando sul fatto che pensasse le avessi copiate da una canzone... ma porc...)

Sballata, gasata, completamente fusa.

Immagine
[on the air: il cielo ha una porta sola - biagione]


Come ogni ricorrenza che si rispetti, io il giorno del mio compleanno, non lavoro. Quest'anno poi mi sono fatta il uicchendone lungo e penso sia stato il regalo più bello che mi potessi fare. E' successo di tutto, ma veramente di tutto in quei tre giorni. Sicuro è, che il 22 giugno del 2012, me lo ricorderò per moltissimo tempo.  Fichissimo è stato pranzare con il mio socio, che compie gli anni il mio stesso giorno of course, in un baretto che non ha davvero nulla di speciale se non per le persone che vi pascolavano... Spero di non aver combinato eccessivi casini, dato che rispondevo agli sms ed alle telefonate di auguri dopo aver bevuto non so quanto champagne... quanti auguri, quanti pensieri carini, ma che meraviglia! Se ripenso alla tristezza devastante che aveva accompagnato gli ultimi tre anniversari... mi sembra tutto un miracolo. Un immenso miracolo che non so se meritarmi. Alcune volte resto così affascinata dalla bell…

38° anniversario della mia nascita :)

Anche se sono tanti gli anni, una filastrocca non potrà portar danni! Prima di tutto la madrina più bella, poi ho scoperto essere anche la migliore dei Catella! Fra lotte sul tappeto con i nipoti più pazzi, in macchina con Elio siam cresciuti veloci come razzi! Mendrisio, giri in moto, latte e pane con la nonna, i ricordi più belli sono quelli con una grande donna! Poi da zia sei diventata un'amica, di grande musica pure patita! Ma non solo concerti abbiamo condiviso: dolori, pianti, ma alla fine ha vinto sempre il sorriso! con questo augurio ora ti saluto, sei la persona più splendida che abbia mai conosciuto! Ti voglio bene e questo lo sai, ti do un abbraccio grande che non finità mai!
Elle <3

AND THE WINNER IIIIIIIIIISSSSSSSSSS....

Immagine
[on the air: estate 1992 (2012) - jova]


PARTITI COME I PREDESTINATI, OVVERO LE PIPPE DEL TORNEO, ABBIAMO TRIONFATO VINCENDO TUTTE LE GARE, GIOCANDO A PALLACANESTRO, CON GRINTA, DETERMINAZIONE, CAZZUTI ANCHE NELL'ULTIMA PARTITA IN CUI IN SEI ABBIAMO BATTUTO LA SQUADRA FAVORITA... INCREDIBILI DAVVERO!  SPLENDIDI RAGAZZI DEL  RIONE SAN GIUSEPPE... VAMOOOOOOOOOOSSSSSSSSSSSSSSSS!

Arriverà... O è già arrivato.

[on the air: arriverà - emma feat. modà]


ma si sveglierà il tuo cuore in un giorno d’estate rovente in cui sole sarà
e cambierai la tristezza dei pianti in sorrisi lucenti tu sorriderai … e arriverà il sapore del bacio più dolce e un abbraccio ti scalderà arriverà una frase e una luna di quelle che poi ti, ti sorprenderà

Snoopy 4ever!

Immagine
[on the air:  - ]




Maaaaa... Si vede un attimino che mi piacciono Snoopy e i Peanuts? Ma da quando son pistolina proprio. Colpa di mio fratello Giuseppe, che era abbonato a Linus e che io, ovviamente, da brava sorellina rompicoglioni, prendevo in prestito per leggermi tutte le strisce... Fantastici. Comunque, su fb, ho cliccato mi piace alla pagina di Snoopy forever e così, mi godo le immagini che pubblica, che son veramente fiche. Ma questa, che ho condiviso al volo ieri, mi fa impazzire. Sono troppo io! BAU BAU BAU BAU BAUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUUU. Tanto casino, sembra che debba spaccare il mondo, mi incazzo come un'ape, sbraito, sego a destra e a sinistra... Sfanculo che è un piacere... Mi chiudo in casa, in ufficio, non rispondo al telefono, mi inacidisco come una vera zitella D.O.C... Per poi TAC! tirar fuori il binocolo e controllare se qualcuno mi caga... Lo stesso. Babba bia che personaggio che sono! Forse sono davvero faticosa, difficile e complessa... Ma anche se fosse... Sta sod…

Ho imparato a sognare e non voglio smettere...

Immagine
[on the air: il comico (sai che risate) - c. cremonini]


MA CHE MERAVIGLIAAAAAA! Si può sperare di sentirsi dire delle cose così incredibilmente belle, dopo una partita di pallacanestro (e per di più di un torneo di paese)? NO!!!!!!!!!!! CHE TESORI, CHE BELLO, CHE EMOZIONI! Comunque non riesco, proprio non ci riesco a stare dietro a tutte le cose che mi succedono... E un pò mi spiace, perchè tra qualche tempo, rileggendo i post di questi giorni, vorrei poter riassaporare e rivivere le belle sensazioni che le varie situazioni che vivo mi stanno regalando... Ma da giovedì ad oggi è stato veramente un susseguirsi di eventi, incontri, persone, stati d'animo... Stamattina, il primo pensiero che ho avuto, dopo essere andata a dormire ancora una volta ad un orario impossibile (per me, abituata a coricarmi con le galline), è stato: MENO MALE CHE VADO A LAVORARE... COSI' MI RIPOSO UN PO'! Ne vogliamo parlare??
Mancano quattro giorni al giorno più bello dell'anno pa pa pero... E non vedo…

Al torneo dei rioni 2012...

Immagine
[on the air: ameno - ERA]


... SOLO CARTELLI DI GRAN CLASSE! Ogni commento mi sembra superfluo... se non che mi sto divertendo come una matta!

Faticoso, complesso, difficile. E bellissimo.

Immagine
[on the air: la promessa - stadio feat. noemi]
"Ci sono ancora molte cose che non conosci di me, non è mia abitudine avanzare del buon whisky e ieri l'ho fatto di proposito e di proposito ho lasciato la tazzina sul tavolo con un pochino di whisky e non l'ho messa nel lavandino. Spero tu l'abbia bevuto. Grazie per avermi chiesto di tornare."Questo sms mi ha stritolato il cuore così forte, da farlo sanguinare. Faticoso, complesso, difficile, ma immensamente bello. In dieci giorni  un rapporto come tanti altri, viene finalmente vissuto per come merita. E questo è il risultato. Situazioni strane, stranissime, che però non riesco (non vorrei) controllare. Nel frattempo, mi godo questo stato di beatitudine.
Poi, ci sono i dettagli (che molto spesso contano più dei grandi eventi), che contribuiscono a rendere tutto stramaledettamente più divertente e faticoso...  Ovvero per esempio il pranzo di sabato nella baita del mitico Baffo, in uno dei posti di Bisuschio che più mi son c…

La passione per il fòlbal

Immagine
[on the air: across the universe  -  Rufus Wainwright]


Dopo 26 anni di onorata carriera, posso finalmente ammetterlo: il basket è stato un ripiego. Brutale. Il mio grande amore sportivo, da quando avevo tipo quattro anni ed i miei fratelli mi mettevano in porta durante le loro partite (incazzandosi pure, ovviamente, perchè non paravo nulla), era il calcio. Ci giocavo sempre. Con qualunque cosa. Ovunque. In qualsiasi momento. Ma il top era quando finite le scuole, mi ci potevo ammazzare per tutto il giorno. Appena potevo scappavo al campo Kolbe, vicino a casa, e soprattutto con i miei amici Antonio e Carlo, ci rovinavamo di partite, punizioni, tiri... E per tornare a casa, la Rosi mi chiamava dall'orto la prima... la seconda... e alla terza partivano le scarpate nel culo. Di solito verso le 21.00-21.30 dalle 14 che ero in giro... Che disperazione! Quando arrivò il momento di scegliere in quale attività sportiva incanalare quel pelo, proprio giusto quella punta di energia che mi avan…

Se vabbhè.

[on the air: ciao - vasco]

Non che mi consideri particolarmente intelligente. Però... a sto punto... tra 16 giorni regalatemi una mazza che me la tiro sui maroni... (che nel frattempo, a forza di avere a che fare con certi personaggi, mi son pure cresciuti). Purtroppo, condivido ogni singola parola. E ne sono pienamente cosciente. Checculo! Anzi... CHE FADIGA! 
http://27esimaora.corriere.it/articolo/di-intelligenti-in-famiglia-ne-basta-uno-lui/#more-4942
Ma anche da noi, non si tratta di essere per forza dei geni (o delle genie? E’ significativo che in italiano manchi il femminile della parola genio), più o meno compresi, ma di avere, e soprattutto mostrare un’intelligenza poco più che media. Spesso basta questo per spaventare fino alla fuga i partner, compresi quelli eventuali e possibili. Ma è un problema che di frequente si propone anche sui luoghi di lavoro.
Come avviene nel romanzo della Gier (già autrice della trilogia di successo Red, Blue, Green), non è da tutti apprezzare la convers…

Che fadiga!

Immagine
[on the air: cara ti amo - EELST]


MA CHE FATICACCIA! Ma quanta fatica si fa a stare dietro agli uomini???? Allora: se sei troppo diretta, si cagano. Se te la tiri, si cagano. Se gli dici le cose in faccia come stanno, si cagano. Se cerchi di non essere troppo brutale, capiscono quello che vogliono loro (ovvero che gliela vuoi dare, sempre e comunque e che ci stai a prescindere). Se gli fai capire che ci tieni, si cagano (e, consecutio temporum, scappano come delle lepri). Se ti fai i cacchi tuoi e non li caghi, (ergo, non te ne frega una fava), ti si attaccano come delle cozze. Se gli dici quello che pensi (e che pensano anche loro, ma il fatto che glielo dica prima una donna, li fa tremendamente incazzare), li ferisci e ti guardano con gli occhi del gatto con gli stivali di shrek. Se li chiami troppo, dopo un pò iniziano a non risponderti sempre e con la solerzia iniziale (messaggio subliminale: mi rompi le palle). Se non li chiami mai, si infastidiscono. Se puoi uscire con loro e non h…

Con gli occhi a forma di cuore

Immagine
[on the air: creep - radiohead]


Troppi pensieri, emozioni, battiti di cuore, troppo di tutto. Vorrei sapere perchè. Vorrei sapere perchè adesso. Vorrei sapere perchè tutto questo. E magari dove mi porterà, se mi porterà. Vivo emozioni troppo profonde per poterle scrivere. Nel frattempo, onde evitare di farmi rovinare questo momento meraviglioso dalle mie pippe mentali, me lo S T R A G O D O.
"La mia aggressività... Eh. Non è aggressività. E' paura. Paura di farmi leggere dentro, di far si che venga fuori davvero quello che sento, di essere fraintesa... Un casino. Sono fatta abbastanza male. Quando stavo male, ma male male, non guardavo nessuno negli occhi. Avevo il panico che mi si leggesse dentro quanto fossi devastata. Ed invece era più facile fare l'imbecille, anche se in realtà, dentro, il rogo della disperazione mi stava annientando. Sono cambiata tanto, non so se sono mai riuscita a farmi conoscere abbastanza da far si che tu, ora, te ne potessi rendere conto. Ma ho imp…