Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2012

Quanti pugni!

[on the air: i vecchi - c. baglioni]
Quanti pugni! cazzo! Non sopporto, ma non sopporto, nel senso NON SOPPORTO, ovvero non sopporto nella maniera più ASSOLUTA qualsiasi forma di violenza nei confronti degli anziani. E' una figura che mi tocca il cuore, mi fa stare davvero male; quando da piccola mi obbligavano ad andare alla casa di riposo vicino a casa mia iniziavo ad andare in para una settimana prima. Il perché di preciso non lo so. I disabili, anch'essi comunque "deboli", mi creano meno disagio. Ma gli anziani guai. Vederli trattati male, fosse anche solo in maniera verbale, mi fa incazzare, ma mi fa incazzare, ma mi fa incazzare che davvero non si può dire quanto mi faccia incazzare. Ma come si fa? Ma nulla, ma davvero niente, può giustificare un così grave livello di maleducazione. Di mancanza di rispetto. Che nervoso! Quanti pugni! Ma che personaggio piccolo è uno che si fa grande nei confronti di chi non è in grado di difendersi, di ribattere, o di tirare un calci…

Codesto terremoto...

[on the air: mondo - c. cremonini]

Inizia lievemente a scassare tre quarti. Occhei che, come ho letto oggi, gli appennini hanno deciso sia giunto il momento di spingere verso la pianura padan(i)a... (che poi mi son chiesta... spingere dove? in svizzera? tutta colpa del trota e della lega allora), però tutte queste tragedie iniziano a farmi salire una punta d'ansia. Passi il terrorismo psicologico che si scatena ad ogni evento (solo facebook, con i link che girano, ai maya gli fa una pippa), però... non so. Ho girato il ferrarese in moto nel settembre del 2009 e ne ho conservato un ricordo dolce. Dolce di colori, di sapori, di calore umano, di posti. Che tristezza aver visto tutto distrutto, crollato. E poi le crepe nei campi, nelle strade, come se la terra si stesse davvero separando, spezzando. Aprendo per inghiottire tutto. La scena che mi ha paralizzata è stato vedere famiglie intere rifugiate in tenda di fronte alla loro casa. Allora mi son chiesta che castigo grande, orribile, i…

Eeeeecco.

Immagine

SO LOVE, FIORELLA!

Immagine
[on the air: portami via - fiorella]


Ieri sera ho partecipato al primo evento mondano-culturale che avevo programmato in quei giorni, ovvero il concerto della Fiorella al teatro Apollonio, de Varès. A parte il regalo, che ho fatto a M., nel decimo anniversario del nostro rapporto che durante tutto questo lasso di tempo ha vissuto tutti gli stadi emotivi che una relazione tra due persone possa subire, ero più che altro curiosa di ascoltare dal vivo la sua voce, così profonda, particolare, coinvolgente. Ecco, io un o una cantante che dal vivo offrisse una performance così, non l'ho mai sentita in vita mia. Che meraviglia. E' stato un concerto strepitoso, un concerto ricco. Ricco di cultura, di progetti, di emozioni, di canzoni del repertorio le più belle che potesse cantare; lei, oltre ad essere una figa mostruosa, mi ha trasmesso due sensazioni: che si divertisse come una matta e che fosse lì per noi e non grazie a noi. Che non è così scontato.  Ha proposto delle versioni "af…

Ventitrè Maggio

Immagine
Non è ancora morto Giovanni Falcone, perché non è sparita la speranza di vedere una Sicilia che respira, che cammina da sola, che non è terra di passaggio ma di approdo, che combatte perché i suoi figli partano pure disgustati ma vi tornino affamati di nostalgia e futuro, sollevati da un clima pulito, da un'aria di cambiamento. Lui nei ricordi vive. Perché della morte aveva un'idea cristallina: "Si muore generalmente perché si è soli o perché si è entrati in un gioco troppo grande. Si muore spesso perché non si dispone delle necessarie alleanze, perché si è privi di sostegno. In Sicilia la mafia colpisce i servitori dello Stato che lo Stato non è riuscito a proteggere." E se lo Stato non ha fatto da scudo al suo corpo, alla sua anima hanno fatto da protezione i ricordi di chi lo ha eletto eroe, prima ancoradi conoscerlo. E finchè l'anima di un valoroso continua a respirare nei ricordi e nell'etica altrui, finchè viene indossata con l'orgoglio da isolana c…

Ciliegina sulla torta

Immagine
ALL STAR GAME SERIE C vs AMERICANE Le convocate aventi diritto
C EST - CATELLA CHIARA - Ala - MALNATE

Pensieri sparsi (in notevole ritardo)

[on the air: sunday bloody sunday - U2]


SCUSASSERO E SCUSASSE PURE IL BLOGGHINO ma sono stata drammaticamente (s)travolta dagli eventi. Zero tempo per me e le mie cose. Non sarebbe stata una cosa buona, se in realtà gli eventi non fossero stati così belli.
E' stata una settimana travolgente e stravolgente. Ho avuto pochissimo tempo da dedicare a me, alle mie cose ed alla mia casa; nei momenti, diciamo, di riposo avevo la mente troppo occupata a fare precisamente due cose: a cercare di dare una forma alle situazioni che mi si sono proposte e, soprattutto direi, a gustare nella maniera più dolce e delicata le situazioni belle, a tratti grandiose, che ho potuto vivere. Niente di che è. Ma è da sempre che sono le cose semplici a rendermi più serena. Piccoli gesti, attenzioni, pensieri. Eppoi, troppo, troppo, troppo, troppo bene. Forse nemmeno quando sono (ero) innamorata ho mai ricevuto così tanto in termini di affetto e gratificazioni. Per me è di gran lunga più importante appagare il …

Lieto fine (per fortuna)

Immagine
[on the air: mad world - elisa]


E' stato un we sportivamente parlando molto malinconico. Gli addii prima di tutto del mio idolo sportivo assoluto e di altri fuoriclasse, mi ha parecchio commossa. Si è conclusa la generazione dei giocatori anni '70, come giustamente sottolineava un giornalista ieri sera. Siamo scaduti, come lo yogurt, ma solo per i livelli alti, non certo per lo spirito sportivo che ci anima. E' finito anche il mio, di campionato, il ventiseiesimo della mia carriera cestistica, più di metà della mia vita. Si è concluso con un lietissimo finale, con la salvezza conquistata sul campo dopo aver disputato una partita che resterà sicuramente tra le più belle che abbia mai giocato. E' stata una stagione faticosissima, difficile, in cui i momenti negativi e complicati da gestire sono stati di gran lunga superiori rispetto a quelli belli e spensierati. Un pò come le coppie, quelle vere intendo, per uscire indenni dalle difficoltà occorre che alla base ci siano s…

Ecco, più o meno oggi è così

Immagine

Twilight Catella!

Immagine

In&Out it's SPRINGTIME!

Immagine
[on the air: primavera in anticipo - l. pausini]



Uno dei sensi che penso di aver maggiormente sviluppato (nel bene e comunque anche nel male) è sicuramente l'olfatto. C'ho naso insomma. (apparte che il mio nasino non lo cambierei con nessun'altro... anche se ha la gobbetta e non è propriamente corto...) il periodo della primavera, quindi, per me è pazzesco. Inebriante. Due profumi, su tutti, mi mandano veramente fuori di testa: i tigli e le robinie in fiore. Piuttosto che tirar su dal naso porcherie, mi farei decisamente di questi due odori. Ieri sera tornando a casa in moto (finalmente!), viaggiavo naso all'aria tipo sally... ma che meravigliaaaaaa! Il ranch poi ne è completamente circondato... Non so. Sono essenze che mi fanno sentire viva, che risvegliano davvero i miei sensi, che mi fanno pensare che finalmente il freddo ed il buio siano finiti, da tutti i punti di vista. Ieri sera ho postato su facebook un aggiornamento a riguardo cui è seguito il "mipiace"…

C A M P I O N I D ' I T A L I A!

Immagine
06-05-2012 NOI C'ERAVAMO Quando vincevamo, sempre. Sul campo, più di tutti. Quando siamo caduti. Quando non sapevamo che fine avremmo fatto. Quando l'abbiamo saputo, e l'abbiamo accettato. Lottando per rialzarci. Quando siamo entrati in campo a Rimini. Quando gli altri festeggiavano. Quando noi stavamo a guardare. Quando speravano che non saremmo mai tornati. Quando abbiamo cominciato a risalire. Quando non riuscivamo a ritrovare la strada. Quando l'abbiamo ritrovata: vincendo.
Questa è la nostra festa, conquistata fino all'ultima goccia di sudore.  E' la festa di tutti quelli che ci hanno sempre creduto.  E' la festa di tutti voi tifosi juventini che al posto di abbandonarci avete fatto sentire ancora più forte la vostra voce.  E' la festa di quelli che hanno esultato per un gol in serie B come per quello che è valso lo scudetto.  E' la festa, perché no, degli avversari (non tutti) che ci hanno sempre rispettato.  E' la festa di Balzaretti, Belardi, Bianco, Bir…

Emozioni, grandi.

Immagine
[on the air: we are young - fun feat. janelle moanè]






Tonight
We are young
So let’s set the world on fire
We can burn brighter
Than the sun

Che ul signur a ma salvi la vista!

Immagine
[the rum diary - official soundtrack]

Madremia... dopo aver visto Johnny in questo film posso riposare la vista per i prossimi 36 anni! CHHEEEFFFIGO! MA C-H-E-F-I-G-O! A me il film è piaciuto, niente di che, una bella storiella che si lascia vedere tra lui (bono da paura), paesaggi spettacolari che fanno venire una voglia devastante di mare e di estate, scene divertenti e una quantità industriale di rum. Se una sera delle prossime in cui piove, fa freddo (cioè come sempre, da un mese a questa parte) e vi scassate a stare in casa, ve lo consiglio proprio.