Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2011

Lavatrice

[on the air: brooke fraser - something in the water]

Mai come in questi ultimi mesi mi sono resa conto di quanto siano belle ed importanti le banalità delle mie giornate e del quotidiano. Come ho fatto ad accorgermene? Ovvio. Ne sono stata privata. E li ne è venuta fuori tutta la loro utilità e bellezza. Dall'avere una camera propria in cui mettere le cose dove e come si vogliono, ai propri spazi, alla cucina (ma questa è un'emozione che devo PER ORA rimandare, grazie a quegli stronzi della banca), all'essere svegliata dal giornaleradio delle 7.00... alla lavatrice. Vedo le cose pian piano prendere forma e mi sento un mix tra una sottona esagerata ed una grande figa. Il nero e il bianco. Ma la lavatrice, giuro, è stato un dramma in questo anno di convivenza. Grossi danni non ne ho combinati... a parte un paio ma piccolini... nel senso che le mutande erano e sono tutt'ora bianche... non rosa, o grigie o rosse. Ma dover fare la coda per lavare i propri vestiti... è un vera, …

Ma che bel uicchend!

[on the air: i love your smile - shanice]


Dovessi guardare il lato fisico, stamattina avrei fatto decisamente meglio a restarmene a letto. Tre fattori sono stati determinanti per le mie pessime condizioni: il cambio dell'ora, bello quanto vuoi, lo adoro, è da ottobre che aspetto questo giorno ed ogni volta il primo pensiero è "anche quest'anno quello schifo di inverno è passato [e quest'anno ha ancora più importanza, xchè segna la fine e l'inizio...] ma mi uccide. Proprio mi demolisce. Anche questo temo sia un inesorabile segnale del mio invecchiamento... nei prossimi giorni mi sveglierò puntuale alle 6.00 AM come stamani, che equivalgono alle 5.00 AM dell'altro ieri... hai voglia poi ad essere brillanti e reattive! (si è... non lo sono normalmente... figuriamoci adesso); la partita/rugby di ieri sera... di certo non la peggiore tra quelle che sino ad ora mi abbiano marcata, ma la giuovane numero 12 di pavia sponda bridge mi stava attaccata al culo (!) pure quando…

Desire!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Immagine
And the fever... getting higher
Desire, desire...
burning, burning

Non so

Non so se essere contenta. O triste. O incazzata. Ieri abbiamo avuto la conferma definitiva: l'ospedale ha ammesso "l'errore" e ci verrà riconosciuta un'indennità, una specie di risarcimento danni, dovuto alla morte della mia mamma. CAZZO. Da ieri i pensieri che martellano la mia mente sono questi: Allora me l'avete ammazzata davvero voi se, viste le premesse, visto il muro di gomma (anzi, di cemento armato direi) contro cui siamo rimbalzati nell'immediato, quando storditi dal dolore e smarriti difronte a quella tragedia chiedevamo una spiegazione sull'accaduto, ammettete la vostra colpa sottoforma di risarcimento... Potrebbe anche esserci un minimo di soddisfazione in  tutto questo, alla fine avevamo ragione noi, avevo ragione io... mi accorsi subito che si trattava di un infarto, che non era un semplice mal di stomaco, se solo il mio medico di base mi avesse ascoltata... CAZZO. La prima volta in cui qualcuno ci diede retta, ma retta sul serio e non solo a …

I LOVE ORMA!

Immagine
Amo questa squadra, prima di tutto per avermi "salvata" e poi per avermi ancora dato la possibilità di godere, a fine carriera, del gusto pulito semplice e divertente della PALLACANESTRO che mi avevano insegnato da ragazzina ma che i troppi personaggi tristi (giocatrici, allenatori, presidentesse) incontrati sul cammino mi avevano portato a detestare. Ma la passione per questo sport meraviglioso è stata più forte di tutti loro ed eccomi qui, a 36 anni suonati, a divertirmi come una ragazzina a giocare da protagonista e a non vedere l'ora di andare in palestra per l'allenamento!
GRAZIE A TUTTI!

ITALIA (post retrodatato iniziato il 17 marzo e finito oggi!)

[on the air: il canto degli italiani - goffredo mameli]


In questo giorno di festa  il mio pensiero va ai tanti ragazzi partiti con forti ideali per la patria e tornati avvolti nel tricolore, alle loro famiglie, ai loro genitori, agli alpini, come il  mio papà, che per me rappresentano meglio di ogni altro l'attaccamento alla bandiera e all'ideale di nazione unita e libera, a mio zio Gino, il fratello della mia mamma, partito per il fronte in russia durante la seconda guerra mondiale a 17 anni e mai più tornato,  a tutte le persone che come me si emozionano davvero quando ascoltano l'inno di mameli, a questo paese pazzesco, pieno di contraddizioni, incasinato, burocraticizzato fino all'inverosimile che siamo sempre pronti a criticare ma che è pur sempre il MIO paese, quello in cui mi sento al MIO posto, quello che alla fine non cambierei mai con nessun'altro! Grazie per averci dato la possibilità di festeggiare questa ricorrenza che come solo avviene in occasione dei mondiali …

Ghghghghg

Immagine
Sono veramente molesta! Certo che usare la mia faccia (in una foto scattata tra l'altro al termine della gara in linea dei mondiali di ciclismo, quindi bellamente tre anni fa, quasi) per la festa del 150° compleanno del tricolore su un sito autorevole come varesenews... PARLIAMONE!

(Grazie a Paolino per l'allegato-insulto ehehehe!)

E bravo Vasco...

[on the air: eh già - vasco rossi]


eh già
sembrava la fine del mondo
ma sono ancora qua
ci vuole abilità
eh, già
il freddo quando arriva poi va via
il tempo di inventarsi un'altra diavoleria

eh, già
sembrava la fine del mondo
ma sono qua
e non c'è niente che non va
non c'è niente da cambiare

col cuore che batte più forte
la vita che va e non va
al diavolo non si vende
si regala

con l'anima che si pente 
metà e metà 
con l'aria, col sole
con la rabbia nel cuore
con l'odio, l'amore
in quattro parole
io sono ancora qua

eh, già
eh, già
io sono ancora qua

eh, già
ormai io sono vaccinato, sai
ci vuole fantasia
e allora che si fa?
eh, già
riprenditi la vita che vuoi tu
io resto sempre in bilico
più o meno, su per giù

più giù, più su
più giù, più su

più su, più giù
più su, più giù
più su, più giù
più su

col cuore che batte più forte
la vita che va e non va
con quello che non si prende
con quello che non si dà

poi l'anima che si arrende
alla malinconia
poi piango, poi …

Manuale d'uso della Catella

[on the air: fuck you - lily allen]


Visto che va di moda scrivere i cazzi propri su internet, adesso metto NERO SU BIANCO (anzi, arancione su blu) come stanno le cose, cosicché non sia più costretta ad imbattermi in situazioni penose come quelle lette ieri:
Allora: io sottoscritta, ChiaraCatella, funziono così:
fermo restando i presupposti e le varie situazioni in cui un fatto possa avere luogo, IO, evito accuratamente di fare qualcosa se NON MI SENTO di farla, se NON E' IL CUORE a dettarmela, se REPUTO CHE NON SIA IL CASO o se ritengo che ciò non SIA COERENTE con il contesto e con il mio pensiero. La regola vale ANCHE E SOPRATTUTTO per gli auguri, che essi siano di compleanno, buon natale, buon anno, buona pasqua eccetera eccetera. PUNTO. Non sono una paracula, non sono una leccaculo, non sono una persona falsa o ipocrita (come un paio di persone, ovviamente cestinate, hanno tentato di dipingere) e non faccio le cose perchè debbano essere fatte, "xchè sta bene", "xchè s…

79

Immagine
Io non lo so se è meglio amarti invano o non amarti per niente
Io non lo so se non smetterai mai di mancarmi
Ma io non lo so e non lo voglio sapere 
ma sono condannata a pensarti per sempre
Mai più noi due
Oggi è un giorno qualunque, oggi si vive comunque e non so perchè
Il tempo impone distanze, il tempo è fatto di assenze e non c'è un perchè
Ma io non lo so e non lo voglio sapere
 ma sono condannata a pensarti per sempre
Mai più noi due
Mai più le tue paure con le mie
 mai più
Mai più noi due
Mai più le tue promesse con le mie
Mai più la dolce ingenuità e la complicità mai più
 si, lo so, lo so, lo so, che si vede che ho pianto ma, 
non si vede quanto
E per sempre, dopo un addio ti rimane dentro
 un leggero brusio
Mai più noi due
Mai più le tue paure con le mie
Mai più noi due
Mai più le tue emozioni con le mie
Mai più la dolce ingenuità e la complicità mai più

MAMMA, TI PROMETTO CHE QUESTA E' L'ULTIMA VOLTA CHE SONO TRISTE NEL GIORNO DEL TUO COMPLEANNO! SOLO …

Ecco...

Immagine
[on the air: mascherina - litfiba]


Adesso capite xchè odio il carnevale...
La storia era questa: io non potevo scegliere il vestito, potevo al massimo dare qualche indicazione sull'idea... poi mia sorella, in base all'ispirazione che le veniva alla mattina stessa in cui c'era la festa a scuola, tra le 8 e le 8.20 AM mi preparava il vestito e tra l'ilarità generale (di tutti tranne che la mia, ovviamente) mi scaricavano davanti al cancello della scuola come i cani in autostrada. E avevano pure il coraggio di farmi le foto ricordo! PARLIAMONE.

Nota di servizio

OHI! BLOBFANS DEL GIAPPONE! TUTTO A POSTO? STAI BENE? QUI ARRIVANO NOTIZIE APOCALITTICHE! DACCI UN SEGNALE!

LIBIDINE!

[on the air: le mille bolle blu - mina]


pappapero e ieri è arrivata la mia vasca idromassaggio pappappero e tra poco mi preparano il bagno e poi è tutta per me eeee pappapero e poi mi ci lesso dentro come un raviolo al vapore del ristorante cineseeee papppapppppeeerrooooo sono una sottona, lo so. hanno ragione i fallo's a dire che mi manca il nonno e il pastore bernese Nebbia e poi sembro Heidi... ma veramente come dicevo non mi ricordo più a chi (eccheccazzoneso, ormai parlo con trecentocinquantamila persone al giorno e non mi ricordo più a chi ho detto cosa... o magari ripeto ad una sola dieci volte la stessa... ahem) per me la vasca idromassaggio nel mio bagno è il top della lussuria, il godimento sfrenato, un regalone che mi faccio e che ho sempre sognato! buuuuuuuuuh catella sottona! io veramente non mi capacito di quelli che se la sono fatta mettere e poi dicono "mah, l'avrò usata si e no tre volte in dieci anni" a ecco. BEL PIRLA! non sai cosa ti sei perso! mi vedo …

8 Marzo

[on the air: quello che le donne non dicono - f. mannoia]


Ecco, invece sulla festa della donna non sono così accanita come per carnevale, allouin, capodanno e san valentino. Diciamo che la sopporto con meno fastidio. Diciamo anche che ricevere un rametto di mimosa mi da sempre una porca soddisfazione. Non è colpa mia però! Sono stata abituata bene sin dagli albori, quando il mio primo fidanzato Flavio mi inondava di mimosa e regali in questa ricorrenza... alla fine ci ho preso gusto! Poi, cari i miei ometti, sapete quanto vi adori, però quanto di autentico c'è nel non regalare la mimosa perchè ve ne siete dimenticati o non avete voglia di sbattervi, mascherando il tutto con una questione di principio anticonformista? Maurino, credo solo alla tua, di presa di posizione, perchè sei così. Il resto... Ieri il capo (no il quasi capo... il capo vero!) è arrivato con un cartone pieno di mimose per ciascuna di noi. Io quell'uomo lo adoro! <3 Eppure, come è ormai ben noto, a me le femm…

Di nuovo insieme...

Immagine
.... Le due nonne di nuovo insieme. Così potrete smettere di darvi del Lei e raccontarvela su. Buon viaggio Lisetta.

Che bel mistèe!

Immagine
[on the air: vuoto a perdere - noemi]




Una donnina, quando non svolge normalmente il suo lavoro di ufficio, dovrebbe: a) fare i mestierini; b) svaccarsi sul divano a riposare; c) eventualmente darsi ad hobbies tipo taglio, cucito, giardinaggio... d) badare alla casa; e) fare shopping o bere il the con le amiche...
ED INVECE ieri ho imbracciato la nostra fantastica smerigliatrice ed ho tolto dal trave che resterà a vista nel MIO (sono pesante, lo so, ma godo troppo!) soggiorno tutto lo strato di catrame di cui era rivestita: risultato OTTIMO. A parte l'odore fortissimo di traversina della ferrovia e lo stato pietoso mio e dei vestiti che indossavo ad opera conclusa... Va che brava donnina di casa! Bhè, ma sai che porca soddisfazione quando la guarderò sprofondata sul divano e penserò... E' OPERA MIA! se rinasco, comunque, faccio il muratore. E' bellissimo vedere come le cose e la casa prendano forma ad ogni loro intervento! Si si. Muratore e possibilmente siciliano, con la casa in riva al …