Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2015

Inside out

Immagine
[on the air: lava - m. ayane g. caccamo]



Mah. Dunque. Era una vita che non andavo più al cinema a vedere film di animazione... L'ultimo forse era stato Nemo... (che mi era piaciuto da matti) ma ho dato retta a qualche parere ed alle recensioni che, a mio avviso, erano e sono un pò esagerate. La storia è assolutamente geniale, così come il meccanismo dei ricordi, i cosiddetti "ricordi base", le emozioni, le isole che rappresentano i punti cardine della vita della ragazzina... Si, geniale sul serio. Così come i personaggi che, nell'ordine da sinistra sono (stati rappresentati anche in modo molto preciso, perchè anche la sola estetica già trasmette qualcosa) rabbia, paura, gioia, disgusto (conosco un'infinità di donne di quel colore, con quella postura e con quella espressione del viso. Uau.) e tristezza. Le emozioni che gestiscono i momenti del quotidiano ed i ricordi della protagonista dall'interno, tramite una consolle tipo quella di Mimmo Amerelli. Carino, sul s…

L'altra metà

[on the air: l'altra metà - cesarello]

Ho lasciato un futuro sicuro alle spalle, navigato oltre i mari d'oriente e più in là. Ho sciupato fortune, tesori e ghirlande, perduto la mia libertà...
Ho cercato l'Amore  negli occhi di tutte le donne, baciando le labbra di chi non ne dà. Ho dormito per terre  straniere coperto di foglie, cercando l'altra metà.
Ma se penso che tu, tu da sempre eri qua, a due passi da me e non ti ho visto, chissà, perché... chissà perché...
Camminando più veloce dell'ombra al mio fianco, ho varcato le porte di mille città, ero stanco, ma una donna aspettava il mio canto, soltanto l'altra metà...
Ma se penso che tu, tu da sempre eri qua, a due passi da me e non ti ho visto, chissà, perché... chissà perché...
Oh! Dolce metà Non c'è vento e tempesta più forte dell'anima Oh! E se vincerà, tornerà da te.
Ho lasciato un futuro sicuro alle spalle, camminato cercando qualcosa che ho già... l'altra metà.

Ma una ripresa un pò meno traumatica no?

Cancro 21 giugno-22 luglio
È il momento ideale per colmare il divario tra il Vero Te Stesso e l’immagine di te che mostri al mondo. Hai due modi per farlo. Puoi modificare il Vero Te Stesso per farlo somigliare di più all’immagine che proietti. Oppure puoi cambiare quell’immagine per renderla più simile a come sei veramente. Entrambe le strategie potrebbero funzionare. Ma, qualunque soluzione tu scelga, ti consiglio di abbassare il livello di finzione.
Eggià. Arrivare a fare una cosa simile, equivale a ribaltare 41 anni e tre mesi di dignitosa e onorata esistenza. Vediamo che possiamo fare... Ma non garantisco sul risultato. E non mi assumo responsabilità sugli effetti... Soprattutto.

Usti

[on the air: una città per cantare - ron]

Quanto mi piacciono i post di questi tizi. Ma proprio tanto tanto tanto. Quante verità. Sottoscrivo ogni singola parola. Qui, trovate il post completo.
Brividi.

[Genzi, questo è un pò anche per te. Bacino]
'Ho toccato il fondo e ho toccato la durezza del suolo che prima pestavo, la vita mi ha morso con forza, sono stato, sono e sarò una persona vulnerabile, ho avuto i piedi coperti di piaghe, ho sentito il cuore spezzarsi per colpa dell’ingiustizia e del tradimento, ho schivato meno colpi di quelli che ho ricevuto.'
'Conosco la paura e la disperazione così da vicino che non ho avuto altro rimedio se non affrontarle. Ho impedito che la sofferenza mi togliesse la vita prima del tempo, e sto ancora lottando per non soccombere sotto il peso dello squilibrio emotivo a cui sono stato sottoposto.'
'Ma da tutto ciò mi sono rialzato e sono risorto, per questo adesso vi trovate di fronte una persona forte, che ha avuto e avrà ancora momenti …

5 tibetani

[on the air: against all odds (take a look at me now) - p. collins]

Un giorno, stavo parlando amabilmente - giuro, era davvero amabile la conversazione! - con mia cognata e, tra le cose che mi raccontava, ad un certo punto mi tira fuori queste tre paroline 'i cinque tibetani'. La cosa mi scivola addosso che è una bellezza. Qualche giorno dopo, a scoppio ritardato come sempre, penso... Ma cos'è che mi ha detto? I cinque cosa? Cià, amico gugol, dimmi se l'è cusè.
USTI. Ero certa fosse qualcosa di particolare e di cui ne valesse la pena, perchè lei raramente fa o dice cose di cui non è convinta o che non ritiene carine. (è un complimento, è).
Mi metto li e leggo... E penso: va bene che il primo anno di stop dall'attività agonistica mi è andato di lusso, mi sono mantenuta un peso forma decente, ho fatto qualche sacrificio ma neanche più di tanto, non ho sbragato e mi sono voluta bene... Però... Alla fine... Cosa mi costa. Venti minuti alla mattina... Conoscendo la mia rea…

Pezzi di cuore

... Cambados, Galizia. Di ritorno dall'Illa de Arousa, un isolino incantevole che ad ogni angolo sa regalarti qualcosa di magico. Non era previsto mi fermassi, è stata più che altro curiosità - tra l'altro, con questo spirito ho potuto imbattermi nei posti più belli che in tutta la mia vita abbia mai avuto la fortuna di vedere - il corso principale e, da lontano, vedo una chiesa: Niente di che, ma sembrava avesse una piazza carina davanti... Voglio vederla. Entro - e ovviamente - mi lascia incantata: l'odore di drappi sacri vecchissimi, le corde per suonare le campane, la sedia usata da Papa Giovanni Paolo II quando visitò Santiago de Compostela, una pendola funzionante (si vede che del campanile non si fidano troppo...) e musica di sottofondo. Penso, 'ma che idea carina, entrare in una chiesa ed avere bella musica che ti rasserena il cuore'. Il tempo esatto di sedermi e dagli altoparlanti iniziano a diffondersi note che conosco fin troppo bene, ma non ci potevo cr…