VII


... Quello che mi sconvolge è che nonostante siano passati duemilacinquecentocinquatancinque giorni da quando te se sei andato (senza salutare) sei sempre sempre e sempre in mezzo ai maroni! Per un ricordo, una frase, una cosa che dicevi, quello che hai fatto per Cantello e per gli asparagi, per le tue minchiate che mi fanno ridere come se te le sentissi dire ancora, per tutto quello che dovevamo ancora fare assieme ed invece mi hai lasciato sola. Sempre qui. 'Sempre' è una parola che proprio ti appartiene, in qualunque modo si possa interpretare. Bacino Fra, ovunque tu sia ❤️
[Lo so che questa foto l'ho già pubblicata un sacco di volte, ma mi piace un casino anche pensando a chi gliel'ha scattata, per quei strani giri che fa la vita riuscendo, in un modo o nell'altro, nel bene o nel male, a sorprenderti. Sempre.]

Commenti

Post popolari in questo blog

Disinnescare

Fantozzi rag. Ugo, matricola 1001/bis, dell'Ufficio Sinistri

The best day of my life