53


Chissà come ti stavano i cinquantatré anni: chissà come saresti stato, come saresti diventato. Chissà come sarebbe stato condividere con te questo anno pazzesco, come abbiamo sempre fatto per mille altre cose.

Chissà se dove sei ora vedi quella matta di tua sorella essere arrivata la, dove tu sognavi.

Buon compleanno Fra.

E' stato tutto molto bello, intenso, emozionante. 
Ma mi è sempre mancato un pezzo. 
E bello grosso anche.

Un bacino ovunque tu sia.

 

Commenti

Post popolari in questo blog

Fantozzi rag. Ugo, matricola 1001/bis, dell'Ufficio Sinistri

Disinnescare

The best day of my life